lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 28 dic 16:10 Ultimo aggiornamento 28 dic 16:00

Si allungano le Resistenze teatrali

Il Ctb ha aggiunto un appuntamento alla sua rassegna virtuale. Il 9 gennaio la prima lettura scenica internazionale di "Al contrario!" dell' autrice catalana Lluïsa Cunillé

Un nuovo appuntamento si aggiunge al palinsesto di "Resistenze teatrali", la rassegna virtuale promossa dal Centro Teatrale Bresciano che raccoglie e porta in evidenza vari segmenti del lavoro artistico e produttivo in corso di realizzazione nonostante i teatri chiusi al pubblico.

Forte del successo riscontrato in queste settimana di programmazione, in particolare dal percorso Teatro (Aperto) le cui puntate La barbona e il pappagallo, Un uomo in fallimento e Odissea hanno già oltrepassato la quota di 1000 visualizzazioni ciascuna, e a causa del prolungamento della chiusura dei teatri disposto dagli ultimi DPCM, il Centro Teatrale Bresciano offre al pubblico un nuovo contributo online del percorso dedicato alla drammaturgia contemporanea, portando così a 28 gli appuntamenti in cartellone.

Sabato 9 gennaio 2021, dalle 15.30, sarà infatti disponibile la registrazione della lettura scenica di “Al Contrario”!, testo di cui il Centro Teatrale Bresciano, con questa iniziativa, presenta il debutto non solo nazionale ma internazionale, non avendo avuto , fino a oggi, allestimenti o letture pubbliche. Già previsto nel programma di Teatro Aperto di questa Stagione, “Al Contrario!” della pluripremiata autrice catalana Lluïsa Cunillé, tra le maggiori autrici per il teatro europee, nella traduzione di Davide Carnevali, vedrà l’interpretazione di Elisabetta Pozzi – direttrice artistica della rassegna –, Fabrizio Martorelli, Eva Cambiale e Francesca Ciocchetti. Un testo di sorprendente attualità, scritto nel 2013, il cui sfondo è rappresentato da un teatro chiuso per debiti e poi dato alle fiamme. Tra gli eccentrici protagonisti della storia, la direttrice del teatro, lo scenografo suo marito, l’amante di lui, la sindaca e, per un sorprendente finale, Ibsen in persona.

Girato all’interno del Teatro Sociale di Brescia, il video sarà arricchito da una clip di presentazione dell’autrice a cura di Davide Carnevali, tra i più importanti drammaturghi italiani ed europei e traduttore del testo. La videoregistrazione sarà disponibile gratuitamente e senza obblighi di registrazione dal sito www.centroteatralebresciano.it, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Centro Teatrale Bresciano, e rimarrà fruibile in seguito per 30 giorni.

REDAZIONE 28 dic 16:10 Ultimo aggiornamento 28 dic 16:00