lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Gianico
di LINDA BRESSANELLI 27 mar 10:00 Ultimo aggiornamento 26 mar 15:09

Conto alla rovescia per la Funsciù

Ascolta

Mancano una cinquantina di giorni all'inizio della festa di devozione mariana che ricorre ogni dieci anni a Gianico. L'apertura ufficiale sarà mercoledì 8 maggio alle 19 presso il Santuario della Madonna del Monte

È già stato messo a punto e presentato il programma completo della Funsciù, la festa di devozione mariana che ricorre ogni dieci anni a Gianico. Con il termine dialettale si indica l’insieme di funzioni religiose e riti che scandiscono le giornate dell’evento, durante le quali si porta in processione per le vie del paese la statua lignea della Madonna del Monte.

Mancano meno di 50 giorni, e il lavoro di organizzazione vede la corale partecipazione di tutta la popolazione. I preparativi fervono e tutto dovrà essere impeccabile per accogliere visitatori e pellegrini che giungeranno a Gianico per venerare la Madonnina e ammirare la sorprendente trasformazione del paese, che apparirà come un magico bosco fiorito. La preparazione dei fiori di carta, che verranno posizionati a migliaia su rami d’abete (detti dase o dade) lungo il percorso della Funsciù, è iniziata da mesi. Si tratta di capolavori di manualità, frutto di un’arte che si tramanda di generazione in generazione. Su questo aspetto si concentrerà il convegno di sabato 30 marzo: “Ho ereditato una Festa Rituale” presso la Biblioteca G. Mondini. Un singolare incontro di riflessione e racconto condiviso sul tema delle feste rituali comunitarie, al quale parteciperanno, confrontandosi con gli organizzatori dela Funsciù di Gianico, le comunità di Cerveno (dove ogni 10 anni si svolge la Santa Crus), di Demo, che ogni 5 celebra la Madonna Grande, e di Carzano di Montisola con la Festa quinquennale della Santa Croce. Il convegno è solo uno dei tanti eventi preparatori, che accompagneranno l’intera Vallecamonica fino alla fatidica data dell’8 maggio.

Il programma liturgico prevede infatti l’apertura ufficiale della Funsciù mercoledì 8 maggio alle 19.00, presso il Santuario della Madonna del Monte. Dopo la messa, presieduta dal Vescovo di Mantova mons. Marco Busca, si terrà la processione con la statua della Madonna, accompagnata dalle fiaccole, verso la Chiesa parrocchiale di S. Michele Arcangelo. La scultura raffigurante Madonna con Bambino in trono - che ha subìto un importante intervento di restauro conservativo che verrà presentato il 26 aprile con la restauratrice Carlotta Fasser - rimarrà esposta nella parrocchiale per tutta la durata dell’evento.

LINDA BRESSANELLI 27 mar 10:00 Ultimo aggiornamento 26 mar 15:09