lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Roma
di REDAZIONE 25 mar 07:39

Da Brescia domani il Rosario su Tv2000

Ascolta

Domani alle 12 il Padre Nostro e alle 21 il Rosario dal Santuario delle Grazie (in onda su Tv2000 e Teletutto) con il vescovo Tremolada nel giorno dell'Annunciazione. Il Vescovo reciterà la Supplica a San Paolo VI

L’Italia in preghiera. Dopo l’esperienza del rosario per l’Italia, che il 19 marzo scorso ha visto una grande partecipazione, si rinnova l'invito a momento di momento di preghiera per il Paese. La proposta arriva dalla Conferenza episcopale italiana, dalla Fisc, la federazione dei settimanali cattolici, da Avvenire, da Tv2000, da InBluradio dal Sir, che d’intesa con la Segreteria generale della Cei, invitano i fedeli, le famiglie e le comunità religiose ad unirsi a papa Francesco nella recita del Padre Nostro domani alle 12 e a ritrovarsi, invece, alle 21 per recitare insieme il Rosario che verrà trasmesso dal Santuario delle Grazie con il vescovo Tremolada da TV2000, Teletutto e InBluradio.

La proposta accoglie l'invito lanciato da papa Francesco al termine della recita dell'Angelus di domenica scorsa. “In questi giorni di prova, mentre l’umanità trema per la minaccia della pandemia erano state le parole del Papa “ chiedo a tutti i cristiani di unire le loro voci verso il Cielo”. Poi la proposta: “recitare il Padre Nostro mercoledì prossimo 25 marzo a mezzogiorno, tutti insieme. Nel giorno in cui molti cristiani ricordano l’annuncio alla Vergine Maria dell’Incarnazione del Verbo possa il Signore ascoltare la preghiera unanime di tutti i suoi discepoli che si preparano a celebrare la vittoria di Cristo Risorto”.

Il Rosario sarà in diretta dal Santuario della Madonna delle Grazie di Brescia e presieduto dal vescovo PIerantonio Tremolada. Brescia è un delle città più colpite dall'emergenza coronavirus. Il Vescovo eleverà la supllica a San Paolo VI che nel santuario celebrò, il 30 maggio 1920, la sua prima S.Messa. La recita dei Misteri gaudiosi sarà accompagnata da alcuni testi e preghiere di Giovanni Battista Montini. Sul sito della diocesi di Brescia è scaricabile il libretto della preghiera. 

Con questa medesima intenzione, papa Francesco ha poi annunciato che venerdì 27 marzo, alle 18, presiederà  un momento di preghiera sul sagrato della Basilica di San Pietro, con la piazza vuota”. “Fin d’ora – ha aggiunto – invito tutti a partecipare spiritualmente attraverso i mezzi di comunicazione. Ascolteremo la Parola di Dio, eleveremo la nostra supplica, adoreremo il Santissimo Sacramento, con il quale al termine darò la Benedizione Urbi et Orbi, a cui sarà annessa la possibilità di ricevere l’indulgenza plenaria”.

“Alla pandemia del virus vogliamo rispondere con la universalità della preghiera, della compassione, della tenerezza”, ha continuato il Pontefice. “Rimaniamo uniti. Facciamo sentire – ha sottolineato – la nostra vicinanza alle persone più sole e più provate. La nostra vicinanza ai medici, agli operatori sanitari, infermieri e infermiere, volontari… La nostra vicinanza alle autorità che devono prendere misure dure, ma per il bene nostro. La nostra vicinanza ai poliziotti, ai soldati che sulla strada cercano di mantenere sempre l’ordine, perché si compiano le cose che il governo chiede di fare per il bene di tutti noi”.

REDAZIONE 25 mar 07:39