lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di REDAZIONE ONLINE 10 set 00:00

Talent Garden: il coworking da Brescia "alla conquista" di Milano

In quello che sarà uno dei più grandi campus di coworking d'Europa potranno trovare spazio 400 professionisti, diventando il cuore pulsante dell’imprenditoria 2.0, e che porterà l’Italia sulla mappa europea del digitale unendo digital fabbrication e software

Talent Garden, il più grande network europeo di coworking focalizzato sul settore digitale che ha la sua sede a Brescia e dove si appresta a lanciare la seconda edizione del festival “Supernova”, ha annunciato l’apertura di Tag Milano Calabiana, uno spazio di oltre 8.500 metri quadri che mira ad essere il punto di aggregazione per gli imprenditori digitali e i creativi d’Europa in Italia.

Il campus, uno dei più grandi d’Europa, sito in via Calabiana 6, a cinque fermate dal Duomo e dietro la Fondazione Prada può ospitare fino a 400 professionisti ed è dotato di tre spazi eventi con una capienza totale di oltre 1000 persone e di una terrazza con piscina. È presente all’interno del campus anche Tag Innovation School, la scuola fondata da Talent Garden che sta rivoluzionando il mondo della formazione, preparando gli studenti alle professioni del futuro.

“Con questo campus - afferma Davide Dattoli, amministratore delegato e cofondatore di Talent Garden - duplicheremo il numero di membri presenti nel network TAG. Dopo quasi 4 anni dalla nascita di Talent Garden, volevamo mettere una pietra miliare nel mondo dell’innovazione e portare l’Italia al pari degli altri Paesi europei. È un progetto ambizioso, ma vogliamo creare un luogo di incontro riconosciuto internazionalmente. Non è un progetto real estate, ma un progetto di sistema, un aggregatore fisico dei migliori innovatori italiani per connetterli con l’Europa”.

TAG Milano Calabiana ha sede nella storica tipografia che nel 1842 stampò i “Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni. Successivamente ristrutturata dall’imprenditrice italiana Marina Salamon, è stata inizialmente utilizzata come showroom. Talent Garden l’ha voluta rendere il luogo dove sperimentare i nuovi modi di lavorare. Il progetto architettonico, che ha cercato di re-inventare uno spazio di lavoro tra contaminazione e digital fabrication, è stato ideato e realizzato dallo studio di Carlo Ratti Associati, diretto dal prof. Carlo Ratti.

“Dopo avere acquisito e ristrutturato Calabiana - ha dichiarato Marina Salamon - rispettando le origini industriali del building, sono oggi felice di collaborare con il grande progetto di Talent Garden, che rappresenta l’anima digitale di Calabiana Hub, luogo che unisce il digitale con fashion e design e che sta già diventando luogo di innovazione”.

“Oggi - ha aggiunto Carlo Ratti - assistiamo ad un’amplificazione delle dinamiche di condivisione – la cosiddetta sharing economy. Stiamo passando dal possesso all’accesso, in molti ambiti: basti pensare al successo degli spazi di coworking. La cultura della condivisione delle idee non è così differente da quella della condivisione dei beni materiali. Questa è stata la nostra visione mentre progettavamo gli interni del nuovo Talent Garden a Milano. Calabiana non è solo uffici in condivisione, è un laboratorio di idee: un luogo per stabilire nuove collaborazioni e diventare parte di un network internazionale di professionisti”.
REDAZIONE ONLINE 10 set 00:00