lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di FRANCO VERDONE 30 giu 13:44

Iveco. Quale futuro?

Buon giorno vorrei portare alla attenzione di tutti, il rischio concreto non immediato, che la più grande fabbrica della provincia di Brescia possa essere ridimensionata e nel tempo chiusa o trasferita la produzione all'estero.

Mi riferisco alla Iveco di Brescia del gruppo Cnhindustrial ; quali sono i segnali che hanno portato a queste congiuture. Il 10 di marzo del 2020, presso il ministero delle attività produttive; veniva presentato il piano industriale, per il rilancio dello stabilimento di via volturno 62 di Brescia con investimenti innovativi anche nella direzione della salvaguardia dell' ambiente, per esempio la realizzazione della realizzazione del camion news Eurocargo elettrico e a idrogeno con la collaborazione della azienda Americana leader Nikola .Poi e arrivata la pandemia dovuta al Covid che ha ridimensionato la produzione. Il 24 Giugno in un altro incontro al Mise per aggiornamento del piano di investimenti veniva comunicato ai sindacati che la azienda si prendeva un periodo di riflessione se confermare a Brescia gli investimenti già annunciati.

A Brescia lavorano circa 2000 dipendenti oltre indotto una dismissione da parte di Iveco, porterebbe anche per altri motivi alla altra azienda che è presente nel sito Iveco Magirus circa 160 dipendenti ; una dismissione da parte di Iveco sarebbe una grave crisi economica per tutta la provincia di Brescia.

FRANCO VERDONE 30 giu 13:44