lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di MASSIMO PESENTI 22 feb 09:22

Patto per la natalità

Anche la FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) vuole sostenere convintamente il Patto per la natalità

Gli anni 2016 e 2017 hanno registrato il più basso livello di natalità nella storia del nostro Paese: la natalità è oggi divenuta una vera e propria emergenza nazionale, il tema più importante per far tornare l'Italia a essere un Paese dove nascere, crescere e fare progetti di vita e di lavoro. Lo stesso Presidente Mattarella, in occasione del suo messaggio di fine anno, ha in un certo senso ripreso questo tema, parlando di famiglia e natalità, giovani e futuro.

Alla luce di quanto sopra, il Forum nazionale delle Associazioni familiari ha recentemente presentato in Senato, in vista delle prossime elezioni politiche, il #pattoXnatalità (elaborato dai proff. Giancarlo Blangiardo, docente di demografia all’Università di Milano Bicocca, e Alessandro Rosina, docente di demografia all’Università Cattolica di Milano), una sorta di appello alla politica perché intervenga a sostegno della natalità, non con interventi a spot e bonus estemporanei, ma attraverso misure strutturali, sistematiche e una fiscalità che sappia mettere al centro la famiglia.

All’appello hanno già risposto diverse associazioni cattoliche come la Comunità Papa Giovanni XXIII, le Acli, il Movimento Cristiano Lavoratori. E anche la FISM (Federazione Italiana Scuole Materne) vuole sostenere convintamente questo Patto, che non rappresenta un interesse di parte, ma di tutto il Paese, perché senza figli non c'è futuro!

La FISM, infatti, che rappresenta circa 9000 realtà educative e di istruzione, presenti in oltre la metà dei comuni italiani, frequentate da circa 450.000 bambine e bambini, mette al centro del proprio agire educativo il primato del bambino e riconosce la famiglia quale fondamento della società.

MASSIMO PESENTI 22 feb 09:22