lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
22 giu 00:00

Profughi: la fede si misura sulla grandezza del cuore

-

La ringrazio per per il nostro giornale "La Voce del Popolo" cui sono abbonato da circa 50 anni. E' risuonato, con profondo dolore nel cuore di molte persone, la forte richiesta di perdono a Dio da parte del nostro papa Francesco, per il rifiuto ad accogliere i migranti che fuggono dal terrore e dalla povertà, da parte degli stati europei e dalle istituzioni nazionali. Bambini terrorizzati e denutriti, donne sconvolte dalla brutale violenza subita,persone che piangono i fratelli sepolti nella profondità del mare, sono il triste quadro che molti si rifiutano di vedere. Il leader della Lega Matteo Salvini, con supponenza e cattiveria, ha irriso le sofferte parole del Papa, solo per rincorrere un consenso che è antievangelico. Poi il silenzio.

Ha taciuto la politica, anche se i suoi esponenti di alto livello, farisaicamente, si pongono nelle prime file per apparire col Papa. Purtroppo non conoscono la differeza tra apparire ed essere.La scorsa domenica, da tutti i pulpiti delle nostre chiese, c'è stata una parola di solidarietà e di conforto per le offese al nostro Papa? Agli occhi di Dio, soltanto chi si ferma e tende la mano è il buon samaritano della parabola evangelica.Quelli che tirano diritto,indifferenti al dolore del prossimo, non scrivono la loro storia sul Vangelo. C'è sempre qualcuno in agguato sulla strada dell'uomo. Ci sono i briganti che rubano la dignità,la speranza, la libertà, la sete di giustizia,l'aspirazione alla pace. In agguato c'è anche l'Amore. Un Amore che sa fermarsi, che sa perdere tempo, che sa dare tutto. Senza amore non c'è più religione, perché la fede si misura sulla grandezza del cuore.
22 giu 00:00