lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
15 ott 14:51

Un Nobel ben assegnato

Infatti Abiy Ali è stato promotore di uno storico accordo di pace con l’Eritrea, Paese che era in conflitto con l’Etiopia da circa cinquant’anni, e ha rischiato la vita per raggiungere questa meta. Quello che mi stupisce è che qualcuno metta sullo stesso piano la sedicenne svedese Greta Tumberg, attivista per la salvezza del nostro pianeta relativamente al problema dell’inquinamento dello stesso

Egregio  Direttore,

a proposito del Premio Nobel per la Pace, recentemente assegnato al premier etiope Abiy A. Ali, vorrei sottolineare tutta la mia soddisfazione e dire subito: è stato senz’altro ben assegnato!

Infatti Abiy Ali è stato promotore di uno storico accordo di pace con l’Eritrea, Paese che era in conflitto con l’Etiopia da circa cinquant’anni, e ha rischiato la vita per raggiungere questa meta. Quello che mi stupisce è che qualcuno metta sullo stesso piano la sedicenne svedese Greta Tumberg, attivista per la salvezza del nostro pianeta relativamente al problema dell’inquinamento dello stesso.

Mi sta bene che questa ragazza si dia tanto da fare per il clima, tra l’altro con successo e grande seguito dei giovani, però non ritengo il suo operato altrettanto meritorio come quello del premier etiope.

Con un pizzico di polemica mi verrebbe voglia di sottolineare due cose:

* è un merito di Greta essere andata alla volta del summit ONU sulla barca eco-friendly di Pierre Casiraghi? Non è stata anche una bella e piacevole avventura gratuita?

* mi spaventa la mitizzazione di questa attivista con le treccine, che trascina tanti ragazzi fuori dalle aule per manifestare: ma lei, Greta, quando va a scuola, se gira

il mondo per portare il suo messaggio? E chi le spiana la strada per andare all’ONU?

Mi capisca bene: ritengo più che giusto spendersi per un mondo più pulito (Dio l’ha creato bene, siamo stati noi ad inquinarlo!), ma allora perché non assegnare – caso mai – il premio Nobel a Papa Francesco che ha scritto l’enciclica Laudato si’, su questo tema, e ha voluto un Sinodo sui drammi dell’Amazzonia?


15 ott 14:51