lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Bergamo
di REDAZIONE 07 mag 00:00

A35. Taglio del nastro per la Brebemi

Alla cerimonia d'inaugurazione della nuova autostrada A35 Brebemi erano presenti stamane, fra gli altri, il premier Matteo Renzi, il ministro dell'Agricoltura Maurizio Martina, il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, il presidente della Regione Roberto Maroni e il sindaco di Brescia Emilio Del Bono

Come annunciato nelle ore scorse, il premier Renzi ha presenziato all’inaugurazione della Brebemi: “Voglio ringraziare non solo gli amministratori, ma, soprattutto, le donne e gli uomini che hanno lavorato, per realizzare questa autostrada" ha affermato Renzi durante la cerimonia. E ancora: "Noi siamo il Paese dove le donne e gli uomini sanno fare bene il loro lavoro, voi, qui, in Lombardia, ne siete l'esempio e questa infrastruttura ne è una dimostrazione".

"La ragione per cui siamo qui non può essere solo legata alla Lombardia. È un segnale di successo e positività per tutto il Paese" ha invece sottolineato il ministro delle Infrastrutture e Trasporti Maurizio Lupi, che ha ricordato "gli ostacoli, i limiti e le difficoltà dell'opera", ma ha anche rivendicato "i segnali positivi, che ci vengono dalla concretezza e dai fatti". "Le infrastrutture - ha aggiunto - sono un elemento indispensabile di sviluppo per il territorio e le imprese nel nostro Paese. Le risorse investite in infrastrutture sono un volano per la crescita e il futuro del Paese".

Fra gli interventi più significativi, quello del presidente Roberto Maroni: "Brebemi è uno straordinario esempio di successo" ha commentato. La Lombardia, ha sottolineato il governatore, "è la prima regione italiana per investimenti in infrastrutture, ma soffre ancora di un gap autostradale di oltre 200 chilometri, al quale abbiamo voluto, io e chi mi ha preceduto, porre rimedio, sostenendo la realizzazione delle tre grandi opere, Brebemi, Teem e Pedemontana". "Sono convinto - ha aggiunto - che un sistema infrastrutturale moderno ed efficiente sia la chiave per lo sviluppo economico, industriale e sociale della Lombardia e di tutto Paese".

Mentre il bresciano Mauro Parolini, assessore al Commercio, turismo e terziario in Regione Lombardia: "Molti anni di lavoro, tanta fatica, tanti problemi superati. Oggi è bello constatare che un'opera così importante è completata. Peraltro, non è solo una striscia d'asfalto tra Brescia e Milano, ma è un sistema viabilistico integrato, che ha risolto i problemi di una larga fascia delle pianura lombarda, che era priva di una viabilità adeguata".


REDAZIONE 07 mag 00:00