lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Braone
di LINDA BRESSANELLI 03 lug 12:14

Concorso per giovani musicisti

Sono 84 gli iscritti alla terza edizione del Concorso internazionale per giovani musicisti “Rizzardo Bino”. Sarà “il piccolo salotto della cultura” di Braone, Casa Torre Bonfadini, ad ospitarli dal 6 all’8 luglio

Sono 84 gli iscritti alla terza edizione del Concorso internazionale per giovani musicisti “Rizzardo Bino”. Sarà “il piccolo salotto della cultura” di Braone, Casa Torre Bonfadini, ad ospitarli dal 6 all’8 luglio. Si tratta di giovani talenti under 30 provenienti da 15 nazioni: oltre agli italiani parteciperanno musicisti da Giappone, Stati Uniti, Corea del Sud, Macedonia, Romania, Lituania, Slovacchia, Inghilterra, Spagna, Ucraina, Polonia, Russia, Croazia, Germania, Francia. Organizzato dall’Associazione Pro Loco Braone, il Concorso è dedicato alla memoria di Rizzardo Bino, figura di spicco della Vallecamonica, indimenticato sindaco di Braone, nonché uomo di grande cultura. Amante della musica, in particolare della musica classica e della lirica, di pittura e letteratura, Bino (scomparso tragicamente nel 1981, a 46 anni, in un incidente stradale) è ricordato per il suo impegno sociale e civile e per l’attenzione che riservava ai giovani. Ecco spiegata l’intitolazione di un concorso che guarda alle nuove promesse della musica.

Il programma prevede le audizioni nelle giornate di venerdì e sabato, mentre la finale sarà domenica 8 luglio dalle 15.00, sotto forma di concerto pubblico. Alta la qualità della commissione giudicatrice, presieduta dal direttore d’orchestra di fama internazionale M.o Giampaolo Bisanti e composta da altri illustri esponenti del mondo musicale nazionale e internazionale quali: il M.o Umberto Fanni (direttore generale della Royal Opera House Muscat), il M.o Giuseppe Miglioli (docente di viola e concertista), l’artist manager Maurizio Maglietta e la violinista Satu Jalas Sibelius, nipote del celebre compositore Jean Sibelius. I premi - riservati a solisti o formazioni da     camera, diplomati e non, suddivisi in quattro categorie - non saranno solo in denaro, ma verrà fornita l’opportunità di potersi esibire in concerti e partecipare a corsi di perfezionamento.                 

Inoltre l’edizione 2018 del concorso si arricchisce di due proposte: la rassegna concertistica “Braone Classica”, che vedrà la partecipazione dei musicisti vincitori delle passate edizioni dal 5 al 7 luglio; e la masterclass “Give me a feedback”, tenuta dai maestri Miglioli e Jalas Sibeliu il 9 e 10 luglio. “L’obiettivo degli organizzatori - dichiara Eleonora Bonfadini, presidente della Pro Loco di Braone -  è soprattutto quello di favorire i giovani talenti e premiare lo studio e il merito. In questo modo Casa Torre Bonfadini nel corso degli anni sta diventando un importante trampolino di lancio”.

LINDA BRESSANELLI 03 lug 12:14