lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Plock
di L. ZANARDINI 25 lug 00:00

Gmg: L'abbraccio fisico e spirituale della Polonia ai giovani bresciani

La terra dei giovani Santi polacchi ha accolto giovani da ogni parte del mondo, tra questi i bresciani accompagnati dal vescovo Monari e da don Marco Mori. Piotr Libera, vescovo di Plock (la diocesi gemellata con quella bresciana in questa Gmg 2016), ha esortato i giovani a coltivare un cuore misericordioso e a non abbandonare la Chiesa

"Benvenuti nella Chiesa dei giovani Santi, San Stanislao Kostka e Santa Faustina Kowalska. Quando conquistavano la santità, Stanislao aveva 18 anni e suor Faustina, quando aveva le visioni a Plock, aveva 26 anni". Così il vescovo Piotr Libera della diocesi di Plock ha accolto i tanti giovani che da ogni parte del mondo (dall'Armenia alla Bielorussia, dal Brasile alla Francia, dalla Spagna alla Georgia, dal Libano al Perù, da Singapore all'Ucraina, dal Venezuela all'Italia) hanno scelto di essere presenti nel cuore della Polonia, lì dove scorre il fiume Vistola che bagna una delle diocesi più antiche della Polonia con i suoi 940 anni di storia.

"Oggi i Santi vi dicono che nella Chiesa si trova il cammino per voi", forse lo stesso cammino che ha accompagnato e interrogato San Stanislao Kostka alla scoperta della vocazione e della felicità. I Santi ci dicono che "nella Chiesa c'è il porto sicuro, c'è la pace, c'è la casa dove poter essere se stessi".

Gesù aspetta ognuno di noi al pozzo di Giacobbe, nella Chiesa, è Lui che sa scrutare nel profondo dell'animo umano: "Credetemi, vi aspetterà sempre, vi ascolterà sempre e sempre vi capirà perché chi, se non Gesù, conosce meglio il cuore umano? E chi ha perdonato più di lui questo cuore umano?".

Piotr Libera nell'omelia ha ribadito che nella Chiesa c'è tanta misericordia, tanta umanità e tanta santità, "perché in essa ci sono i veri legami spirituali con i quali noi uomini, deboli e peccatori, siamo veramente collegati tra di noi e con Dio". La Gmg è terreno fertile per creare relazioni, buoni legami che internet non può offrire. "Oggi viviamo nel mondo dei legami rotti: è come avere tutti i tablet o i cellulari ma senza la possibilità di connessione con il mondo".

Ma l'uomo è qualcosa di più di tutto questo. "Dentro di lui c'è una voce che grida: Amami, credimi e cerca di capirmi. E a quella voce risponde il Signore quando dice di 'Rimanere in Lui per portare molto frutto'. Avere fiducia vuol dire avere delle ali per volare verso gli ideali". Per questo "vi esorto a non abbandonare Gesù" perché, come ha scritto santa Faustina Kowalska nel suo Diario, "l'umanità non troverà conforto finché non si volgerà con fiducia verso la misericordia divina". "Siate sempre giovani di spirito - ha concluso il Vescovo di Plock -. Siate misericordiosi e fidatevi di Gesù".
L. ZANARDINI 25 lug 00:00