lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di REDAZIONE 05 mag 12:18

MUGO: un app per ridurre le emissioni

MUGO è una nuova startup italiana che ha deciso di far propria la più grande sfida del nostro tempo: contrastare il cambiamento climatico

MUGO è una nuova startup italiana, nata dal lavoro di un team di giovani imprenditori che include i bresciani Benedetto Ruggeri e Michele Contrini e che ha deciso di far propria la più grande sfida del nostro tempo: contrastare il cambiamento climatico.

Rispondendo su www.mugoapp.com a poche domande (es: Dove vivi? Come mangi? Come ti muovi?), è possibile ricevere un report personalizzato per sapere quante tonnellate di gas serra sono emesse annualmente per sostenere il proprio stile di vita e a quanti voli Milano-New York o metri quadri di suolo artico sciolto corrispondono.

Ogni utente potrà quindi ricevere via e-mail consigli pratici per ridurre le proprie emissioni e scegliere perfino di azzerarne totalmente l’impatto sul clima, finanziando con piccole somme - circa 10 euro al mese - progetti certificati che si occupano di rimuovere o ridurre i livelli di CO2 nel mondo.

Benedetto Ruggeri, Co-founder e Amministratore, spiega così il progetto: “MUGO è stato pensato per rendere accessibile a tutti una tematica finora riservata a grandi aziende e governi, come quella della lotta al cambiamento climatico. Vogliamo dare la possibilità ad ogni utente di analizzare con pochi click il proprio stile di vita, per poi aiutarlo nella riduzione e annullamento dell’impatto negativo che genera sul clima.”

Secondo la NASA, solo a partire dal 2001 sono stati registrati diciannove dei venti anni più caldi degli ultimi 140 anni e per il 97% degli scienziati si tratta di una conseguenza dell’attività umana. Nonostante gli impegni presi “sulla carta” dalle diverse parti politiche (come l’Accordo di Parigi del 2015 delle Nazioni Unite e il Green New Deal annunciato nel 2019 dall’Unione Europea), l’urgenza della crisi climatica è sempre più sentita dai cittadini. Secondo il The Guardian, solo nel mese di settembre 2019 più di 6 milioni di persone hanno marciato per le strade delle principali città nel mondo, dimostrando in favore di un maggiore impegno nella lotta al cambiamento climatico.

L’idea dei fondatori non si ferma a quanto già fatto: la seconda fase prevederà un sistema innovativo in grado di analizzare automaticamente l’impatto sul clima di ogni scelta di acquisto dell’utente e di aiutarlo così a prendere decisioni migliori, in un percorso giornaliero di riduzione delle proprie emissioni di gas serra.

Michele Contrini, Co-founder e CFO di MUGO, afferma: “Nel momento in cui ho calcolato per la prima volta le emissioni del mio stile di vita è stata una doccia fredda, ma ho subito capito che l’idea di MUGO era vincente. Viaggio spesso tra Italia e Stati Uniti per lavoro e anche per questo il mio livello iniziale di emissioni era elevato. L’idea di avere un assistente personale che mi potesse aiutare a vivere una vita a basse emissioni mi ha subito entusiasmato!”.

Conclude Benedetto Ruggeri: “Il nostro fine è riuscire a dare una risposta concreta alla minaccia del cambiamento climatico mettendo a disposizione di tutti una soluzione reale per rendere il mondo in cui viviamo migliore a partire già da oggi. Il nostro futuro è composto da un’intera community di persone a impatto climatico zero e da un’ampia selezione di aziende che hanno scelto di condividere la nostra vision e di collaborare con noi perché questa possa essere realizzata”.

REDAZIONE 05 mag 12:18