lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Calvisano
di MARIO RICCI 07 ago 08:00

La seconda vita di Cittadini

È stato uno dei piloni destri più forti della nazionale azzurra e tra i protagonisti dell’ultima vittoria dell’Italia nel Sei Nazioni (datata 2015) in Scozia.

Ritorno. Nemmeno il tempo di concludere la carriera da giocatore che Lorenzo Cittadini è tornato a Brescia, in quel Calvisano con il quale nel 2008 ha vinto uno scudetto. Trentotto anni da compiere a dicembre e originario di Sulzano, aveva scelto un anno fa proprio la società giallonera per chiudere la carriera da giocatore.

Assistente. È entrato a far parte dello staff tecnico a fianco del tecnico Gianluca Guidi, anch’esso tornato al timone del club giallonero dopo i cinque anni di gestione Brunello. “Iniziare la carriera di allenatore nella squadra che mi ha lanciato, con la quale ha preso il via la carriera ad alto livello e nella quale è terminata da giocatore è una fortuna che non capita spesso” – esordisce il “Citta”. “Ringrazio Calvisano che mi ha dato questa possibilità. Per me inizia un percorso nuovo, il passato da giocatore non conterà più se non per avermi insegnato tutto quello che tecnicamente so e umanamente sono diventato. Avrò la fortuna di iniziare questa mia nuova carriera a fianco di Gianluca Guidi – prosegue il secondo rugbista bresciano per numero di presenze con la maglia dell’Italia dopo Paolo Vaccari – che dalla sua ha un vissuto molto importante di head coach ad altissimo livello con il quale mi accomuna una conoscenza dai tempi in cui l’ho avuto come allenatore nella Nazionale A. Con Lui è già scattato un feeling importante”.

Sintonia. E la risposta del neo tecnico dei gialloneri non si è fatto attendere. “Sono molto contento di poter collaborare con Lorenzo - ha detto Gianluca Guidi - ci stiamo sentendo con regolarità, condividiamo video e ci confrontiamo, mi piace la sua competenza e voglia di intraprendere, sono sicuro che sarà un collaboratore importante per me e i giocatori, la sua importante esperienza maturata in Italia e all’estero non potrà che essere di aiuto a tutti noi”. Forte della sua esperienza internazionale, Cittadini si occuperà anche del reparto degli avanti, ereditando così il posto vacante lasciato in precedenza da Giuseppe Mor.

Ripartenza. Intanto la federazione ha programmato la ripartenza del massimo campionato (Top12), che la scorsa stagione è stato interrotto per l’emergenza Covid senza assegnare scudetto e retrocessioni. Fissate tre ipotesi per poter far fronte ad eventuali future modifiche in caso di nuove emergenze sanitarie. Data di inizio il 26 settembre e conclusione il 30 maggio con Coppa Italia; 7 novembre-30 maggio senza Coppa Italia oppure 9 gennaio 2021 – 30 maggio senza Coppa.

MARIO RICCI 07 ago 08:00