lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Marone
di REDAZIONE 22 mar 07:44

Pronto don Gigi? Sono Mattarella

Pronto? “Buongiorno, qui è il Quirinale”. Quando don Gigi Guerini, parroco di Passirano, Monterotondo e Camignone, ha alzato la cornetta questa mattina non si aspettava di certo che dall’altre parte del telefono ci fosse il presidente Mattarella, lieto di poter fare i complimenti al sacerdote per il libro testimonianza “Alzati e cammina – diario di viaggio nella prova del Covid”, edito da “La Voce del Popolo” (Opera diocesana San Francesco di Sales), volume che il sacerdote ha scritto dopo la terribile esperienza vissuta lo scorso anno quando ha contratto il coronavirus. Una storia tragica, la sua, come quella di molti altri italiani, ma segnata da un lieto fine. 

“Il presidente Mattarella – sottolinea il sacerdote – ha letto il libro e mi ha fatto i complimenti per il messaggio di speranza che traspare fra le righe, soprattutto se pensiamo alle tante persone che ancora oggi stanno lottando per la vita”.

Sono trascorsi cinque minuti al telefono, cinque minuti in cui don Gigi ha raccontato al Capo dello Stato quanto gli siano stati vicini i medici tanto quanto gli infermieri. “A loro – mi sono raccomandato – bisogna fare un monumento”. E' stata una domanda del Presidente, su tutte, a colpire don Gigi. “Mattarella – sono ancora parole del sacerdote – mi ha chiesto se fossi rientrato in parrocchia. Questo è segno di una sua forte attenzione per questa dimensione. Purtroppo ho dovuto rispondergli che è un anno che sono in cura, e lui mi ha augurato di riprendere le forze il più presto possibile. Io poi l’ho ringraziato per tutto quanto sta facendo per gli italiani in questo difficile periodo, per tutti i messaggi di vicinanza”.  

Il volume "Alzati e cammina" si pregia della prefazione del vescovo Pierantonio Tremolada e del contributo del sindaco di Brescia Emilio Del Bono. 

Si possono prenotare le copie della ristampa del libro, scrivendo a abbonamenti@lavocedelpopolo.it o telefonando al numero 0305785421.

REDAZIONE 22 mar 07:44