lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Rovato
di DANIELE PIACENTINI 24 mar 11:58

Rovato soccorso chiama

L'emergenza Covid-19 sta mettendo a dura prova e i costi del materiale sanitario cominciano ad andare ben oltre le nostre disponibilità

Rovato Soccorso chiama…e la cittadina risponde. Nei giorni scorsi, dal web, è partito l’appello urgente: “Noi volontari di Rovato Soccorso, che da 25 anni operiamo al vostro fianco per il vostro bene, abbiamo bisogno del vostro aiuto: l'emergenza Covid-19 ci sta mettendo a dura prova e i costi del materiale sanitario, che normalmente gestiamo in autonomia, cominciano ad andare ben oltre le nostre disponibilità. Vi chiediamo un piccolo aiuto, affinché possiamo continuare a garantirvi il supporto necessario”.

Per sostenere il lavoro dei volontari del soccorso è stato aperta una raccolta fondi, tramite bonifico bancario intestato a Rovato Soccorso, CREVAL,
IBAN IT80S0521655140000000056246.

I primi a rispondere sono stati i commercianti della cittadina, riuniti nell’associazione “Le vie di Rovato”. Spiega la presidentessa, Maddalena Corbetta: “Abbiamo effettuato una donazione di 2020 euro, una cifra simbolica che vuole esorcizzare questo funesto anno... sperando migliori presto. Grazie a Rovato Soccorso per tutto quello che fa per la nostra cittadinanza”. A ruota sono arrivate altre importanti donazioni, sempre riprendendo la cifra, simbolica, dei 2020, a partire dal gruppo Alpini. Stessa donazione per la sezione rovatese della Onlus Aircmo (Associazione italiana per la Ricerca e la Cura delle Malattie degli Occhi) e per il Lions Club “Il Moretto” di Rovato, oltre a privati cittadini. Grazie alle donazioni, Rovato Soccorso ha potuto acquistare rifornimenti di mascherine facciali, camici monouso e disinfettanti “grazie al contributo dei rovatesi”. Oltre a Rovato Soccorso, tutto l’associazionismo della capitale della Franciacorta si è messo a disposizione, cercando di aiutare come possibile. Un esempio è il gruppo di Protezione Civile, che presidia tutto il territorio comunali (frazioni comprese), allo scopo di controllare possibili assembramenti e comportamenti non idonei, il tutto sempre in contatto con le forze dell'ordine. Così Rovato resiste. Rinsaldando i legami di comunità e provando, da qui, a ripartire verso il futuro.

DANIELE PIACENTINI 24 mar 11:58