lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Calino
di LAURA BOCCHETTA 21 mag 09:00

Calino: a 250 anni dalla consacrazione

Don Mario Cotelli avanza una proposta per celebrare i 250 anni dalla consacrazione della chiesa parrocchiale "S. Michele Arcangelo"

Sono trascorsi 250 anni dalla consacrazione della chiesa parrocchiale “S. Michele Arcangelo”, avvenuta il 25 settembre del 1768 dalle mani del nativo cardinale Ludovico Calini qui battezzato.

Più che millenaria è la memoria della comunità cristiana di Calino: riferimenti esigui ma sicuri attestano l’esistenza della chiesa sin dall’XI secolo, dato storico che poche altre parrocchie vantano nella diocesi di Brescia. Doveva trattarsi di una comunità piccola ma ragguardevole in epoca medievale, infatti controllava due cappelle minori (San Nicola, oggi residenza Chierighini, e San Martino di Cazzago), ma l’origine della chiesa potrebbe addirittura risalire alla piena età longobarda.

Come fosse l’edificio intorno all’anno Mille non lo sappiamo con certezza, ma quasi sicuramente si trattava di una costruzione più modesta di quella attuale. Dopo il Concilio di Trento, l’antica chiesa di San Michele rispondeva sempre meno al rinnovato sentire religioso e alle esigenze pastorali, il che non era un fatto nuovo: il fenomeno prendeva piede in molti paesi, tra cui Cazzago e Bornato.

Si cominciò a discutere del problema nella seconda metà del Seicento, ma soltanto all’inizio del Settecento, grazie al sostegno della comunità e della nobile famiglia Calini, cominciarono i lavori di modernizzazione della struttura.

A distanza di due secoli e mezzo dalla sua consacrazione, preservarne il ricordo è un segno di riconoscimento del passato di fede in cui p vissuta la comunità di Calino. Trattasi non di un atto nostalgico su quanto è trascorso, bensì di un gesto di speranza verso il futuro attingendo dalle radici.

Per valorizzare la ricorrenza, il parroco don Mario Cotelli propone di allestire delle solenni celebrazioni che si concluderanno il 29 settembre, data coincidente con la festa patronale si S. Michele, con una mostra fotografica sulla parrocchiale. Nel frattempo sono stati invitati i fedeli a procurare entro il 30 giugno fotografie di ogni tempo e ricorrenza per la suddetta mostra.

LAURA BOCCHETTA 21 mag 09:00