lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Marone
di REDAZIONE 29 nov 08:34

Smottamenti da maltempo sul Sebino

Ascolta

Problemi di circolazione a Marone e nelle frazioni di Sale Marasino e tra Tremosine e Limone a causa delle precipitazioni dei giorni scorsi

Nonostante il provvisorio ritorno del bel tempo (le previsioni meteo annunciano per la giornata di domani il ritorno di una nuova perturbazione) nel Bresciano ancora di pagano le conseguenze dell’ondata di maltempo dei giorni scorsi, che hanno contributo a fare di questo mese ormai agli sgoccioli, uno dei novembre più piovosi mai registrati. Particolarmente critica continua a restare la situazione sulla provinciale 510 del Sebino lungo la quale nei giorni scorsi si sono verificati ripetuti smottamenti (nei giorni scorsi era persino caduto un masso che fortunatamente non ha colpito mezzi in transito).

È di ieri l’ultimo problema all’altezza dell’abitato di Marone, dove a causa delle forti piogge dei giorni scorsi, una trincea di tronchi costruita anni fa per arginare la caduta di non ha retto, scivolando sulla strada che porta alla località Monte di Marone. Per molte ore i 50 residenti nella frazione sono rimasti isolati. La Protezione civile, con un gruppo di lavoro, ha monitorato la situazione, per scongiurare e prevenire ulteriori pericoli. Sempre a Marone resta chiuso lo svincolo della 510 in località Collepiano, per la frana dei giorni scorsi con parecchie rocce cadute sul tratto stradale.  Sempre a Collepiano resta inagibile la strada che la collega all’altra frazione di Pregasso. A Sale Marasino resta invece chiusa la strada panoramica all’altezza della località Tuffo dove nei giorni scorsi si era registrata una caduta di due massi di ingenti dimensioni.

Anche sul fronte gardesano si registrano situazioni critiche con il distacco, tra i comuni di Tremosine e Limone, dalla parete rocciosa di un masso di grandi dimensioni che si è abbattuto sulla copertura della galleria “Tremosine”. Solo il pronto intervento dei tecnici e degli operai dell’Anas ha permesso i necessari sopralluoghi e gli interventi necessari alla messa in sicurezza dell’arteria che porta all’alto lago. La caduta del masso, poi scivolato nel lago, ha causato infatti il distacco di una parte della copertura interna della galleria. In via precauzionale è stata attivata la circolazione a senso unico alternato.

REDAZIONE 29 nov 08:34