lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Rovato
di DANIELE PIACENTINI 29 gen 09:46

Una settimana educativa intensa

Don Bosco scalda il cuore dell’oratorio di Rovato centro. Nonostante la pandemia, il curato – don Giuseppe Baccanelli – e i volontari di via Sant’Orsola, 7 hanno deciso di confermare la tradizionale festa di fine gennaio, un appuntamento molto sentito nella capitale della Franciacorta. Si parte venerdì 29 gennaio con un momento di preghiera e confronto su “La missione dell’oratorio”. Ritrovo fissato alle ore 20 nella Parrocchia Santa Maria Assunta. Domenica 31 gennaio tre le Messe in calendario: alle ore 9.30 e alle ore 11 sempre in Santa Maria Assunta, mentre alle ore 17 alla chiesa di San Giovanni Bosco, nel quartiere della Stazione ferroviaria, zona meridionale della cittadina. Sul web, invece, il fermento è già in corso da giorni.

Sabato 16 e sabato 23 gennaio decine di rovatesi hanno ritirato i kit studiati dai volontari per festeggiare, “vicini ma lontani, il nostro oratorio e San Giovanni Bosco”. Tre le iniziative messe in cantiere: “La mia luce per Don Bosco”, un “Don Bosco Box” e infine la “TomBOSCOla”. Di cosa si tratta? Di un gioco (gratuito), pensato per tutta la famiglia, da fare in casa; di un box con dolciumi, caramelle e il nuovo adesivo realizzato ad hoc per l’oratorio (donazione di cinque euro) e delle cartelle (sei per una donazione di cinque euro) per partecipare alla tombola. Che si svolgerà online, con diretta sulla pagina Facebook “Oratorio di Rovato” sabato 30 gennaio, alle 20. Tanti i premi ricevuti in dono dall’oratorio rovatese. Tra questi, anche una maglia originale del Brescia Calcio, donata a don Baccanelli dal difensore delle Rondinelle Massimiliano Mangraviti, giovane rovatese ancora oggi legato a doppio filo all’oratorio Don Bosco.

DANIELE PIACENTINI 29 gen 09:46