lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di MARIO RICCI 07 dic 13:14

Dieci anni con il "Memorial Agazzi"

Il “Memorial Agazzi”è in programma sabato 22 e domenica 23 al PalaIseo. L’impianto sebino accoglierà alcuni big del tennis italiano, a caccia delle ultime vittorie dell’anno prima di fare le valigie, direzione Australia per il via della stagione 2019

Dieci anni di storia, da festeggiare in grande stile. È questo l’obiettivo degli organizzatori del “Memorial Agazzi” in programma sabato 22 e domenica 23 al PalaIseo. L’impianto sebino accoglierà alcuni big del tennis italiano, a caccia delle ultime vittorie dell’anno prima di fare le valigie, direzione Australia per il via della stagione 2019.

Grandi nomi. Gli appassionati possono già cerchiare le date sul calendario, a maggiore ragione dopo che – complice la cancellazione dei Challenger di Manerbio e Brescia – quello di Iseo è rimasto l’unico appuntamento della provincia per poter ammirare alcuni dei migliori azzurri del circuito mondiale. Un torneo speciale, che nel corso delle precedenti nove edizioni ha accolto nell’albo d’oro atleti blasonati come Andreas Seppi, Paolo Lorenzi e Flavio Cipolla. Ma che soprattutto, edizione dopo edizione, ha saputo crescere e migliorarsi fino a diventare un autentico gioiellino del nostro tennis, trasmettendo passione al pubblico dell’impianto iseano. “Abbiamo lavorato dietro le quinte per un anno intero – racconta il patron Andrea Agazzi – per consegnare al pubblico il miglior regalo di Natale”.Giunto alla decima edizione, il Memorial Carlo Agazzi è un gioiello del calendario della Federazione italiana tennis.

Storia. Nasce nel 2009, quando la famiglia Agazzi e il giudice arbitro Paolo Fedele decidono di dare il via a un evento in memoria di Carlo, grande appassionato e tifoso del figlio Andrea. Dopo due edizioni sull’erba naturale di Casalicolo, vinte da Uros Vico e Marco Pedrini, nel 2011 si cambia data spostandosi al Cs Rigamonti (titolo al bergamasco Falgheri). Nel 2012 la svolta, con l’approdo al PalaIseo e la prima delle due vittorie consecutive di Flavio Cipolla. Nel 2014 la miglior edizione di sempre, con in gara due azzurri di Coppa Davis: Andreas Seppi e Paolo Lorenzi. Ha vinto il primo, ma il secondo non è stato a guardare, tornando per prendersi il titolo nel 2015 e facendo poi il bis nel 2017. Nel 2016, invece, successo per Federico Gaio. “Quando un evento ha un significato particolare come il nostro – prosegue Agazzi, anima del torneo – c’è sempre una motivazione extra, che spinge tutte le persone coinvolte a dare il massimo. Ci siamo impegnati tanto e siamo stati fortunati. Non ci saremmo mai aspettati che l’evento entrasse nel cuore di tanti giocatori di altissimo livello. È un grande onore, che ci spinge a puntare sempre più in alto”. Tutte le informazioni, il calendario e le gare aggiornate sul portale www.palaiseo.it, sulla pagina Facebook (PalaIseo) o su quella dedicata al Memorial Carlo Agazzi - Trofeo CST.

MARIO RICCI 07 dic 13:14