lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MARIO RICCI 04 apr 13:52

Tutti al Forza & Costanza

Ascolta

Il sodalizio cittadino è in fermento per il doppio appuntamento di alto livello di tennis: gli Internazionali femminili e il Camozzi Open. Si comincia lunedì 3 giugno

Non sono molte, in Italia, le società sportive a vantare l’organizzazione di due tornei internazionali nella stessa stagione.

E sono ancor meno quelle in grado di farlo nell’arco di sole due settimane, utilizzando due diverse strutture del medesimo club. Scatta il conto alla rovescia per il Tennis Forza e Costanza di Brescia in previsione di un giugno estremamente impegnativo in un periodo non troppo felice per i tornei internazionali italiani. Fervono i preparativi per gli Internazionali femminili da 60.000 dollari di montepremi e il Camozzi Open maschile e femminile di tennis in carrozzina.

Il primo. Il primo, giunto alla 12ª edizione e secondo in Italia soltanto ai tornei WTA di Roma e di Palermo, si giocherà da lunedì 3 a domenica 9 giugno in concomitanza con il Roland Garros. La cornice sarà quella suggestiva dei campi alle pendici del Castello di Brescia. La compressione dei tornei voluta dall’International Tennis Federation farà slittare il via a lunedì e toglierà un giorno di gare ma lo spettacolo resterà lo stesso delle ultime edizioni. Subito dopo sarà la volta del Camozzi Open, altro appuntamento cardine del calendario internazionale italiano in programma da giovedì 13 a domenica 16 giugno sui campi di via Paolo Signorini. Nato nel 2012 come torneo nazionale, l’evento organizzato in collaborazione con Active Sport è cresciuto rapidamente fino a mettere sul piatto 5.000 dollari di montepremi. Solo tre tornei in Italia sono in grado di offrire di più, a testimonianza del valore di un evento che non solo è riuscito a entrare nel cuore di tanti ma ha anche proposto un tennis di livello sempre più alto. Basti pensare che nel corso delle prime sei edizioni il Camozzi Open ha visto sul gradino più alto del podio due leggende del tennis in carrozzina come l’austriaco Martin Legner e il polacco Tadeusz Kruszelnicki, oltre ad aver rappresentato un momento di svolta per la carriera di Giulia Capocci, la miglior italiana di sempre. Nel 2016 vinse proprio a Brescia il suo primo titolo internazionale in singolare e, soli tre anni dopo, è numero 5 della classifica mondiale (miglior risultato nella storia del tennis in carrozzina azzurro). Segno che Brescia porta bene. E al Forza e Costanza si continua a lavorare affinché la buona tradizione continui.

MARIO RICCI 04 apr 13:52