lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Chiari
di SERGIO ARRIGOTTI 18 lug 10:45

Le suore salutano la comunità

Ascolta

Le suore Dorotee di Cemmo dopo più di 50 anni lasceranno la parrocchia di Chiari

Le suore Dorotee di Cemmo dopo più di 50 anni lasceranno la parrocchia di Chiari. Termineranno il loro servizio nella Bassa e verranno destinate ad altro incarico. Un processo di riposizionamento in atto per le Dorotee come per molti altri ordini religiosi chiamati a far fronte al calo delle vocazioni e all’invecchiamento anagrafico. La comunicazione della loro partenza è stata data, non senza dispiacere, nelle Messe di sabato e domenica da mons. Gian Maria Fattorini che ha letto ai parrocchiani la lettera firmata dalla Madre generale Vincenzina Zagon in accordo con il vescovo Pierantonio Tremolada.

“Dopo anni di nostra presenza nella vostra comunità veniamo a comunicarvi la decisione di concludere questo servizio per il bisogno di una distribuzione delle nostre presenze più aderente alla situazione della nostra famiglia religiosa. Siamo consapevoli che il cammino fatto insieme a generazioni di giovani, famiglie e ragazzi, ha segnato la storia di questo paese. In questi ultimi tempi però le nostre presenze si sono assottigliate (…), le nostre suore diventano ‘anziane’ e devono essere sostituite e la forza di nuove vocazioni è piccola rispetto alle richieste. (…) Dobbiamo rimettere in gioco le nostre forze e questo comporta scelte che non possono accontentare tutti”.

La notizia ha suscitato grande rammarico a Chiari, dove le suore davvero hanno contribuito a fare la storia dell’oratorio e sono conosciute ed apprezzate da tutti. Ma tutte le storie hanno un inizio ed una fine: a settembre suor Daniela Mazzoleni, a Chiari da circa 18 anni, suor Emilia Baresi, in città da 7 anni, e suor Tullia Filippucci tra i clarensi da 2 anni, lasceranno la loro casa situata nella struttura del Centro Giovanile di via Tagliata, sopra la ludoteca che da tempo gestivano. “Come parrocchia siamo sicuramente molto dispiaciuti” ha commentato don Pierluigi Chiarini, curato dell’oratorio e in partenza pure lui, per il ruolo di Parroco “Si sentirà tanto la loro mancanza. Anche per i ruoli di responsabilità che avevano, in oratorio, nella parte educativa della ludoteca, nel catechismo, nel grest. Adesso vanno via loro e vado via io. All’oratorio ci sarà un vero cambio generazionale”.

Grande il rammarico anche per suor Daniela come racconta: “Mi dispiace tanto lasciare Chiari. Negli anni costruisci tante relazioni e ti affezioni alle persone. Mi mancheranno tutti moltissimo. Certamente rispettiamo la volontà del Signore e ci mettiamo al suo servizio. Porterò la comunità di Chiari sempre nel mio cuore”.

SERGIO ARRIGOTTI 18 lug 10:45