lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Montichiari
di FEDERICO MIGLIORATI 17 lug 12:38

Un parco intitolato al beato Novarese

A 35 anni dalla morte mons. Luigi Novarese, fondatore del Centro Volontari della Sofferenza e dei Silenziosi Operai della Croce attivi anche a Montichiari avrà intitolato al suo nome un parco pubblico nella città dei sei colli

A 35 anni dalla morte mons. Luigi Novarese, fondatore del Centro Volontari della Sofferenza e dei Silenziosi Operai della Croce attivi anche a Montichiari, avrà intitolato al suo nome un parco pubblico nella città dei sei colli. La cerimonia si terrà sabato 20 luglio alle 16 nell’area verde di via Sant’Angela Merici a cui parteciperanno, oltre all’amministrazione comunale, autorità civili, militari e religiose oltre ai rappresentanti del Club 124 Frecce Tricolori a cui spetta la custodia del parco.

Dopo lo scoprimento della targa, alle 17 ci si sposterà presso la sede dei Silenziosi Operai della Croce, nell’ex foresteria del Castello in via Matteotti, per un momento di ricordo di Novarese e di Sorella Elvira Myriam Psorulla, che con lui condivise la fondazione del Centro Volontari della Sofferenza e dei Silenziosi Operai della Croce spegnendosi quasi centenaria dopo una vita dedicata al prossimo. Interverranno, per illustrare le opere dei due protagonisti della solidarietà, Mauro Anselmo e Angela Petitti dei Silenziosi; alle 18 è prevista la concelebrazione eucaristica presieduta dal card. Paolo Romeo, Arcivescovo emerito di Palermo.

Al termine momento conviviale e di fraternità con l’associazione Amici del Mare. Nato nel 1914, don Novarese fin da giovane si è trovato ad affrontare l’esperienza del dolore: a soli 9 anni si ammala di tubercolosi ossea, patologia da cui guarisce in forma miracolosa. Divenuto sacerdote, ha lavorato presso la Segreteria di Stato per quasi 30 anni. Impegnato a fianco dei malati, e deciso a cambiare la mentalità del tempo che li considerava un peso anziché cittadini attivi da includere nella società, nel 1943 ha fondato la Lega Sacerdotale Mariana che si occupava degli infermi a causa della guerra e, quattro anni più tardi, il Centro Volontari della Sofferenza a cui seguì la costituzione, nel 1950, dei Silenziosi Operai della Croce. È venuto a mancare nel 1984, nel 2013 è stato dichiarato Beato. 

FEDERICO MIGLIORATI 17 lug 12:38