lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di ELISA PELLEGRINELLI 14 dic 16:14

Brescia: altri tre punti contro il Lecce

Ascolta

Una sfida importante in questa 16° giornata per la squadra di Corini, che fronteggia il Lecce di Liverani. Il Brescia scende in campo al Rigamonti con la voglia e la speranza di rialzarsi e di tornare nella zona “salvezza”, realizzando tre goal e guadagnando tre punti importantissimi

Nei primi dieci minuti il Brescia si mangia due occasioni goal, con Romulo che tira un destro, parato da Gabriel. Fallo su Romulo all’8’ e punizione guadagnata dalle Rondinelle. Punizione di Tonali controllata dal portiere leccese. Giallo per Majer, che regala un’altra punizione al Brescia. Giallo per Shakov al 15’e punizione per le Rondinelle al 22’, con un tiro preciso di Balotelli controllato da Gabriel. Spalek entra a sostituire Ndoj, infortunato alla caviglia. Occasione per il Lecce al 29’, ma Alfonso respinge il pallone fuori area. Goal di Chancellor al 32’, che poco dopo prende cartellino giallo.  Altri cartellini in chiusura di primo tempo, per Torregrossa e Balotelli. Al secondo minuto di recupero Sabelli crossa e Torregrossa gonfia la porta di Gabriel. Il primo tempo si chiude con un 2 a 0 del Brescia e un giallo per il ct del Lecce, Liverani. 

La ripresa si apre con una doppia occasione per il Brescia con Balotelli e Sabelli. Ripartenza del Lecce, con Falco che cerca una giocata, ma il Brescia guadagna contropiede e Balotelli calcia da fuori area. Il pallone sfiora il palo ed è rimessa dal fondo. Spalek e Calderoni prendono entrambi cartellino giallo. Entra Farias al posto di Majer, dolorante a una caviglia. Splek gonfia la rete di Gabriel al 60’ su assist di Bisoli. Punizione per il Lecce al 69’, con Falco che fa uscire il pallone di pochissimo. Corini fa entrare Martella al posto di Torregrossa, che esce circondato dagli applausi di tutto il Rigamonti. Liverani di fatto gioca con cinque attaccanti, per mettere sotto assedio la porta di Alfonso. Giallo anche per Farias, che commette fallo su Romulo. Corini sostiuisce Tonali all’80’ per Viviani. Romulo brucia un’altra occasione goal e Balotelli prende il traversone. Il direttore di gara vuole tre minuti di recupero, e il Brescia chiude il match con un 3 a 0 cercato, voluto, lottato e meritato. 

ELISA PELLEGRINELLI 14 dic 16:14