lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MARIO ROSSI 06 mar 11:54

Film della fede

Prepararsi alla Quaresima attraverso il cinema. È quanto propone la Sdc Pio XI di Bagnolo Mella in collaborazione con l’Acec

Tre film per la Quaresima. È quanto propone la sala della comunità Pio XI di Bagnolo Mella. L’introduzione e il commento delle proiezioni sono affidati al presidente nazionale dell’Acec, don Adriano Bianchi (ingresso speciale 3 euro).

 Il ciclo “Film della fede”, questo il titolo della proposta, inizia lunedì 1 aprile alle 20.30 con “Troppa grazia” di Gianni Zanasi: “Lucia è una geometra specializzata in rilevamenti catastali, nota per la pignoleria con cui insiste nel ‘fare le cose per bene’. La sua vita, però, è tutto fuorché precisa: a 18 anni ha avuto una figlia, Rosa, da un amore passeggero; ha appena chiuso una relazione pluriennale con Arturo; il suo lavoro precario non basta ad arrivare a fine mese. Approfittando della sua vulnerabilità economica, Paolo, il sindaco del paese, le affida il compito di effettuare un rilevamento su un terreno dove un imprenditore vuole costruire un impero immobiliare. Ma su quel terreno incombe un problema che Lucia individua immediatamente, anche se non ne vede con chiarezza i contorni. Paolo invece le chiede di chiudere un occhio. A Lucia appare la Madonna: una figura femminile straniera e assai decisa che le ordina di far costruire una chiesa proprio su quel terreno comunale”.

Il secondo appuntamento, in calendario, lunedì 8 aprile sempre alle 20.30, è con “Quello che veramente importa” di Paco Arango: “Alec Bailey è un bel ragazzo che aggiusta apparecchi elettrici e s’infila senza troppi pensieri nelle stanze da letto delle sue clienti. Un giorno, mentre cerca di capire come sfuggire ad alcuni creditori, viene convocato da uno zio che non sapeva di avere, Raymond Heacock, il quale gli propone di ripagare tutti i suoi scoperti, ma, in cambio, Alec dovrà trasferirsi in Nuova Scozia, nella casa di famiglia, e restarci per almeno un anno. Ci vorrà molto meno perché si renda conto che gli abitanti del posto lo credono un guaritore e venga costretto a decidere se accettare o meno il dono che gli è stato dato. Quello che veramente importa in questo film trascende il film stesso, in sé modestissimo, e risiede nella sua nobile destinazione”.

Il terzo e ultimo appuntamento, sempre alle 20.30, è con “L’Apparizione” di Xavier Giannoli: “Jacques Mayano, reporter di guerra per un quotidiano francese, viene reclutato dal Vaticano per indagare su un’apparizione avvenuta in un villaggio del sud-est della Francia. Anna, orfana e novizia, afferma di aver visto la Vergine Maria. Lo straordinario evento, velocemente diffuso, ha condotto migliaia di pellegrini sul luogo della presunta epifania. Jacques, estraneo a questo mondo, accetta nondimeno di far parte della commissione d’inchiesta canonica, applicando la prassi empirica al trascendente”.

MARIO ROSSI 06 mar 11:54