lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MARIO GARZONI 04 giu 15:46

Le Sale della comunità come arene estive

Ascolta

Il 15 giugno prossimo anche le sale cinematografiche potranno riprendere la loro attività. Si tratta di un via libera che interessa anche le Sale della Comunità del Bresciano seguite da Acec

Il 15 giugno prossimo anche le sale cinematografiche potranno riprendere la loro attività. Si tratta di un via libera che interessa anche le Sale della Comunità del Bresciano seguite da Acec. Anche queste realtà stanno in questi giorni interrogandosi, come conferma in questa intervista Elisa Lancini di Acec Brescia (nella foto).

Il 15 giugno riaprono le sale. Come si stanno muovendo quelle che riferimento ad Acec Brescia?

La maggior parte delle nostre sale durante l’estate storicamente si prendono un periodo di pausa. Quest’anno la situazione è molto diversa perché abbiamo perso una parte dell’anno importante per chiudere la stagione però è difficile pensare ad una riapertura estiva per recuperare. In questi giorni valuteremo quali sale della comunità vogliono riaprire anche a fronte delle numerose prescrizioni dei protocolli Covid che richiedono agli esercenti un maggior apporto lavorativo e di personale per poter gestire i flussi. La prospettiva più probabile è la riapertura a settembre. Per alcune nostre sale la richiesta del distanziamento tra le persone nei posti a sedere significa non avere più di 50 persone a volta in sala, dobbiamo capire se è sostenibile. Sicuramente il lavoro di Acec Brescia sarà soprattutto indirizzato verso l’accompagnamento di ogni sala alla riapertura, aiuteremo i responsabili a capire come procedere studiando ogni possibilità.

Quali le concrete novità per l’estate?

È presto per dire quali vere e proprie novità porterà l’estate. La speranza è che, dopo la riapertura del 15 giugno, la distribuzione cinematografica ci dia un calendario delle prossime uscite così da immaginare una ripartenza con buoni film e che invogli nuovamente il pubblico a tornare in sala. Quello che potrebbe accadere quest’estate riguarda soprattutto un incrementale interesse verso le arene estive. Il cinema all’aperto potrebbe essere un buon compromesso per riabituare il pubblico al film sul grande schermo, offrire una serata di animazione culturale e per sperimentare i nuovi numeri legati alle necessità di distanziamento.

Con la ripartenza riprendono anche i bandi?

La Regione Lombardia proprio in questi giorni ha prorogato la scadenza al 28 luglio 2020 del bando per l’adeguamento delle sale da spettacolo. Oltre a un incremento importante della dotazione finanziaria del bando è stata abbassata la soglia minima di partecipazione con un costo pari a 10mila euro per le sale già attive, questo fa si che molte più sale possano partecipare al bando. Inoltre ora sono ammesse anche spese derivanti dalle disposizioni normative e dai protocolli in materia di sicurezza a seguito dell’emergenza Covid – 19 nonché delle spese finalizzate all’acquisto di attrezzature destinate alla realizzazione di attività di spettacolo utilizzate al di fuori della sala stessa (es. arene estive e drive-in). Per ogni ulteriore informazioni e per richiedere un appuntamento telefonico al nostro ufficio è sufficiente scrivere all’indirizzo info@acecbrescia.it.  

MARIO GARZONI 04 giu 15:46