lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 21 gen 07:46

Le Feste patronali bloccate dal Covid

Ascolta

Il Comune annuncia la cancellazione delle Fiere dei Santi Patroni Faustino e Giovita del 15 febbraio e di quella di S. Angela Merici del 27 gennaio. Anche la Casa della Memoria costretta a limitare pesantemente la programmazione del "Giorno della Memoria"

Il perdurare delle limitazioni dovute alla pandemia da COVID-19 colpisce anche due appuntamenti tradizionali nella vita della città come la Fiera di San Faustino, quella di S. Angela Merici e il Giorno della Memoria.

Al comunicato stampa con cui ieri palazzo Loggia ha annunciato la cancellazione dell’edizione 2021 della fiera legata alla solennità dei Santi Patroni ne è seguito un secondo con cui Manlio Milani, presidente della Casa della Memoria ha annunciato la drastica riduzione degli eventi la giornata del 27 gennaio, memoria delle vittime della Shoah. L’emergenza sanitaria ancora in atto, scrive Milani, “ci costringe a modificare drasticamente il programma per la commemorazione del Giorno della Memoria. Purtroppo a causa dell’inserimento di Regione Lombardia in zona rossa siamo costretti, nostro malgrado, a limitare l’invito in presenza a pochi rappresentanti istituzionali della città”.

Non si terrà la fiaccolata che solitamente attraversa Borgo Trento per dirigersi verso il monumento degli internati di piazza Militari Bresciani caduti nei lager. Nessun invito in presenza nemmeno per i due significativi momenti istituzionali di ricordo e commemorazione che si terranno comunque il 27 gennaio: l’omaggio del monumento del deportato di piazzetta Cremona con l’intervento del sindaco Del Bono, alle 11, e la commemorazione al monumento degli internati, in piazza Militari bresciani caduti nei lager, delle 16 con l’intervento dell’assessore Marco Fenaroli.

Milani, nel comunicato, ricorda, però, che non viene meno l’attenzione e il coinvolgimento del mondo della scuola, che sono da sempre il centro delle programmazioni per il Giorno della Memoria. “L’impegno con le scuole – continua il presidente - si svolgerà a distanza, mettendo a disposizione filmati”

Tra le numerose proposte online la lezione di Giovanni Maria Flick “Da Auschwitz alla Costituzione Italiana e alla Carta di Nizza. Memoria del passato e progetto per il futuro”.

Per  quanto riguarda invece la cancellazione della Fiera di San Faustino, evento amatissimo dai bresciani, occasione di festa che contraddistingue l’identità della città, (“molto apprezzata dagli operatori economici del territorio e da quelli che, provenendo da tutta Italia, contribuiscono a creare l’atmosfera unica che si respira tra le bancarelle” si legge nel comunicato stampa del Comune di Brescia”) le motivazioni sono sempre di natura sanitaria con dati del contagio ancora allarmanti e “incompatibili con una kermesse di così grande richiamo come la Fiera di San Faustino” si legge nel comunicato stampa.

Sorte analoga tocca anche alla Fiera di Sant’Angela Merici, seconda patrona di Brescia, che si sarebbe dovuta svolgere il 27 gennaio. “Si tratta di una scelta dolorosa, ma inevitabile – affermano da Palazzo Loggia -. È ancora periodo di fatica e di difficoltà, purtroppo, ma ci auguriamo che il prossimo anno si possano creare tutte le condizioni per poter allestire le fiere in sicurezza, tornando a festeggiare i nostri Santi Patroni per le vie del centro”.

Restano invece in programma, pur con tutte le limitazioni del caso, le celebrazioni religiose sia per la solennità di S. Angela Merici che per quella dei Santi Faustino e Giovita

REDAZIONE 21 gen 07:46