lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
27 mar 21:42

Santuario custodito dai Costantiniani

Sabato scorso, al termine di una celebrazione, limitata nella presenza a causa dalle attuali norme di salute pubblica, il Vicario Generale della diocesi di Brescia, mons. Gaetano Fontana, ha ufficialmente sottoscritto il documento di affidamento del Santuario di Santa Maria del Lino all'Ordine Costantiniano di San Giorgio che da parte sua si è impegnato alla custodia e alla celebrazione della Santa Messa nel tempio seicentesco del Bagnatore, tanto caro ai bresciani. La chiesa, chiusa da più di 20 anni a causa dalle precarie condizioni strutturali, è proprietà patrimoniale della Fondazione Casa di Dio che ha curato gli importanti recenti lavori di restauro e di recupero del patrimonio artistico, scrupolosamente seguiti dall'architetto Pietro Balzani.

Alla cerimonia erano presenti la Presidente della Fondazione dott. Irene Marchina e la Direttrice dott. Stefania Mosconi, oltre ad alcuni membri del Consiglio di Amministrazione.

Per l'Ordine Costantiniano ha presenziato il Delegato vic. della Lombardia nob. Dott. Giuseppe Rizzani, il Segretariato delle Rappresentanze di Bergamo - Brescia e Mantova Cav. Uff. Maurizio Mirandola, mons. Arnaldo Morandi Priore della Lombardia e Segretario dell'ufficio del Card. Renato Raffaele Martino Gran Priore, mons. Pierantonio Bodini Comm. di Grazia Ecclesiatico e nuovo Cappellano della Fondazione Casa di Dio. Per la Diocesi di Brescia era presente il Vicario Generale mons. Gaetano Fontana che ha anche presieduto la celebrazione eucaristica. Per il Comune di Brescia era presente l'Assessore Marco Fenaroli. Per la parrocchia dei Santi Nazaro e Celso in rappresentanza del Prevosto mons. Giambattista Francesconi era presente mons. Ivo Panteghini.

 Mons. Fontana ha sottolineato nell' omelia l'importanza del recupero al culto e alla devozione di questo prezioso santuario mariano nel cuore della città, da sempre caro a tutti i bresciani. Al termine mons. Morandi ha letto un messaggio che il Card. Martino ha voluto inviare per l'eccezionalità dell'evento.

Il maestro organista dell'Ordine Costantiniano, Ezio Damiolini, ha ridato le note alla bella musica dell'antico dell'organo Tonoli presente in santuario.

Dal prossimo martedi 13 aprile e dal prossimo sabato 17, il Santuario sarà normalmente aperto, con la custodia costantiniana e poi ogni martedì e ogni sabato dalle 9,30 alle 12,30 con la celebrazione della Santa Messa alle ore 10.

27 mar 21:42