lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Washington
di REDAZIONE 09 nov 07:49

Biden: sarò il presidente di tutti

Ascolta

Primo discorso per il neo eletto presidente degli Usa. Con lui, alla Casa Bianca, anche Kamala Harris, prima vice presidente donna nella storia degli Stati Uniti. Tra i primi impegni del successore di Trump, il rientro del Paese nei trattati sul clima di Parigi e nell'Organizzazione mondiale della sanità

Joe Biden, il presidente eletto degli Stati Uniti, ha scelto il Chase Center di Wilmington per il suo discorso della vittoria: "La gente di questo Paese ha parlato, abbiamo ottenuto una vittoria convincente". "Non ci sono stati blu o stati rossi, ci sono solo gli Stati Uniti".

"Saro' un presidente che unisce e non un presidente che divide. Torniamo ad ascoltarci, siamo tutti americani": è il messaggio di riconciliazione nazionale lanciato da Biden. "Diamoci una possibilità aiutandoci l'uno con l'altro". "Il nostro lavoro inizia con il mettere sotto controllo il Covid. Non risparmierò alcuno sforzo contro questa pandemia".

"Basta trattare i nostri oppositori come nemici", ha detto ancora Joe Biden lanciando un appello all'unità nazionale. "Il mondo ci guarda", ha aggiunto, "e noi torneremo ad essere un Paese rispettato nel mondo".

"Non importa per chi avete votato. Io e Joe Biden saremo leali, onesti e sempre pronti ad avere cura di tutti voi e delle vostre famiglie": è questo, invece, il messaggio, sempre di unità, lanciato da Kamala Harris, prima vice presidente donna nella storia degli Stati Uniti, dopo una delle campagne elettorali più divisive della storia americane. "Sono la prima donna vicepresidente ma non sarò l'ultima. Questo è un paese delle opportunità", ha detto. Rivolgendosi alle bambine ha affermato: "Sognate con ambizioni". Poi il ringraziamento agli americani "per aver fatto sentire la loro voce" ai seggi: "grazie per aver votato in massa. Avete scelto la speranza, l'unità, la scienza e soprattutto la verità". È un "nuovo giorno per l'America". Kamala Harris è stata ricevuta a Wilmington con un'ovazione. Sul palco è stata accolta con un tifo da stadio: fra clacson impazziti e bandiere americane, i fan di Harris in delirio.

Intanto il presidente eletto una volta insediato alla Casa Bianca il 20 gennaio ha in programma di firmare immediatamente una serie di decreti per rovesciare alcune delle decisioni prese dal presidente uscente Donald Trump. Tra queste il rientro degli Usa nell'accordo di Parigi sul clima e nell'Organizzazione mondiale della sanità. Abolirà poi il bando sull'immigrazione dai Paesi musulmani e ripristinerà il programma per la protezione dei Dreamer.

REDAZIONE 09 nov 07:49