lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Gavardo
di LUIGI ZAMELI 30 nov 09:46

In classe la diversità

Dal 3 al 10 dicembre, tra la Giornata mondiale della disabilità e quella per i diritti umani, la scuola parrocchiale dei S. Filippo e Giacomo ha pensato una settimana di letture, teatro e attività sportive

Dal 3 al 10 dicembre, tra la Giornata mondiale della disabilità e quella per i diritti umani, la Scuola parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo di Gavardo ha immaginato una Settimana dedicata alle diversità: un calendario intenso di letture, teatro, musica, attività sportive e proposte insolite per bambini e adulti. Coordinate dalla maestra Silvana Romano, responsabile, le proposte spaziano dall’offerta di libri, albi illustrati, video messi a disposizione dell’Infanzia e della Primaria, alla partecipazione allo spettacolo “Storia di un’amicizia tra un bambino e un pinguino”, alla composizione, ad opera degli alunni, di una canzone originale sull’inclusione, musicata dal maestro Massimiliano Sanca, che sarà presentata venerdì 7 all’intera scolaresca.

Il baseball per ciechi. La Settimana dedicata alle Diversità si apre alla collaborazione esterna, coinvolgendo l’associazione ABxC Leonessa di Brescia, che ha allestito una squadra di baseball partecipante al campionato nazionale per ciechi. Volendo far sperimentare ai più piccoli la privazione di un’abilità sensoriale, esponenti dell’associazione saranno presenti a scuola per far conoscere il loro impegno e per far provare, nei pomeriggi del 6 e 7, la pratica sportiva “ad occhi chiusi”. Le proposte per gli adulti. Il calendario prevede impegni anche per gli adulti: insegnanti e rappresentanti dei genitori sono invitati ad una merenda e un aperitivo al buio.

I principi ispiratori.La Scuola primaria paritaria dei Santi Filippo e Giacomo e la Scuola dell’Infanzia Paritaria San Giovanni Bosco sono una realtà ormai consolidate che lavorano in silenzio ma interagiscono con la più ampia comunità parrocchiale e sociale del nostro territorio. Un servizio offerto a tutte le famiglie e attento ad accogliere anche chi ha particolari difficoltà o non è in grado di far fronte con le sue uniche possibilità. Nell’organizzazione scolastica viene ancora valorizzata la figura specifica “dell’insegnante prevalente” nella definizione dei curricoli , ma è integrata dall’apporto di figure di insegnanti specialisti per l’educazione musicale, motoria, della lingua inglese e di informatica... Per avere ulteriori informazioni, si può contattare il numero 0365/31108.

LUIGI ZAMELI 30 nov 09:46