lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Desenzano
di VITTORIO BERTONI 19 feb 15:15

Vaccini: percorso ad hoc per gli over 80

È stato attivato in 20 comuni dell'alta Valle sabbia e dell'alto Garda un percorso facilitato per l'accesso alla vaccinazione anti Covid, riservato ai cittadini over 80. I 2.899 cittadini nati entro il 31 dicembre 1941 e domiciliati nei comuni di Anfo, Bagolino, Barghe, Capovalle, Casto, Gargnano, Idro, Lavenone, Limone sul Garda, Magasa, Mura, Pertica Alta, Pertica Bassa, Provaglio Val Sabbia, Tignale, Toscolano Maderno, Tremosine sul Garda, Treviso Bresciano, Valvestino e Vestone potranno, grazie all'accordo sottoscritto da Asst Garda e Amministrazioni, usufruire di una modalità specifica per la prenotazione della vaccinazione e di tre punti vaccinali dedicati.

I cittadini verranno contattati telefonicamente dal proprio comune per fissare l’appuntamento, senza necessità di registrarsi on line tramite la piattaforma messa a disposizione da Regione Lombardia, mentre la somministrazione del vaccino non avverrà presso l’hub, identificato a Gavardo, ma in una delle seguenti tre sedi: Bagolino, presso la Rsa Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi Onlus in via Lombardi 5, Nozza di Vestone, presso la Sede Territoriale di Asst Garda in via Reverberi 2 e Gargnano, presso il Plesso Scolastico in via Repubblica 17. “Abbiamo introdotto – dichiara il Direttore Generale di Asst Garda, Carmelo Scarcella – un percorso alternativo che possa agevolare gli over 80, che vivono in aree disagiate, nell’accesso alla vaccinazione. L’idea si è concretizzata grazie alla collaborazione delle Amministrazioni Comunali che hanno garantito la loro disponibilità per la raccolta delle adesioni alla vaccinazione, delle Comunità Montane Valle Sabbia e Parco Alto Garda Bresciano, dell’Amministrazione Comunale di Gargnano e della Fondazione Beata Lucia Versa Dalumi Onlus che hanno messo a disposizione le sedi per la somministrazione dei vaccini”. Una rete virtuosa che garantisce un servizio di fondamentale importanza ad una fascia di popolazione particolarmente fragile.

VITTORIO BERTONI 19 feb 15:15