lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di REDAZIONE 04 ago 13:10

FIAB, luce sul servizio treno+bici

"La politica di Trenord sul servizio treno+bici in questi mesi è stata un sommarsi di scelte inappropriate, comunicazioni imprecise o ambigue, tentativi maldestri di riparare al danno e - più importante di tutto – la risultante di decenni di scelte strategiche che non hanno mai posto tale servizio tra i punti di riferimento per il proprio sviluppo". Così in un comunicato si esprime la Federazione Italiana Ambiente Bicicletta (FIAB). "Ora, dopo avere ricevuto una valanga di pareri contrari dagli amministratori locali, dalle associazioni degli albergatori, dalle aziende di promozione turistica nonché dalle associazioni dei ciclisti, Trenord ha reso pubblico un elenco del tutto insufficiente di treni 'permessi' al servizio treno+bici".

FIAB, Federazione Italiana Ambiente Bicicletta denuncia il fatto che, "nonostante Trenord dichiari di aver riammesso il servizio su 700 corse, i treni regionali da e per il capoluogo milanese non sono in elenco al 95%, con moltissime direttrici su cui in tutta la giornata non vi è alcuna corsa disponibile. Nell’immediato occorre fare una valutazione seria, partendo dal presupposto che in generale il servizio treno+bici è ammesso, salvo escluderne specifiche corse dove il numero di viaggiatori è molto elevato e il divieto si giustifica. In tal modo si individueranno razionalmente molte corse con treno+bici su tutte le direttrici, specie nel fine settimana. Purtroppo, finora è stato fatto l’esatto contrario".

Guardando al futuro, per FIAB i punti cruciali sono:

REDAZIONE 04 ago 13:10