lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 20 ago 20:26

Maltempo: 3,5 milioni per danni

È di circa 3,5 milioni di euro lo stanziamento del dipartimento di Protezione civile per fare fronte ai primi interventi urgenti a seguito delle forti piogge che hanno colpito, l'11 e il 12 giugno scorsi i territori delle province di Brescia, Lecco e Sondrio

È di circa 3,5 milioni di euro lo stanziamento del dipartimento di Protezione civile per fare fronte ai primi interventi urgenti a seguito delle forti piogge che hanno colpito, l'11 e il 12 giugno scorsi i territori delle province di Brescia, Lecco e Sondrio.

Di questi oltre 2,5 milioni per il ripristino dei servizi pubblici essenziali, delle infrastrutture e delle reti strategiche, oltre alle misure per garantire continuità amministrativa nelle zone colpite, e più di 900 mila euro per interventi urgenti ed assistenza alla popolazione.

Lo ha fatto sapere l'assessore al Territorio e Protezione civile della Regione Lombardia Pietro Foroni, specificando che l'approvazione da parte del governo centrale riguarda il 'Piano regionale delle spese di prima emergenza e delle somme urgenze' sostenute da Regione e Comuni per affrontare gli eventi calamitosi che hanno colpito le tre province lombarde per i quali era già stato concesso lo 'stato di emergenza'.

OLTRE SESSANTA INTERVENTI - "Sono oltre 60 gli interventi finanziati suddivisi nelle province di Brescia, Lecco e Sondrio, che daranno ossigeno a tante amministrazioni - ha spiegato l'assessore Foroni - In questi giorni invieremo le lettere a tutti i Comuni e agli enti interessati per raccogliere la documentazione per la rendicontazione".

"Ieri è inoltre scaduto il termine per inviare le segnalazioni dei danni causati dalle trombe d'aria delle scorse settimane sui territori delle province di Varese, Bergamo, Lodi, Brescia, Pavia, Cremona e Città Metropolitana di Milano - ha aggiunto l'assessore - per i quali ci apprestiamo a chiedere al governo centrale una nuova dichiarazione di stato d'emergenza, presupposto per accedere ai fondi statali per il rimborso delle spese effettuate anche in questo caso".

PROVINCIA DI BRESCIA - È di quasi 500 mila euro il contributo della Protezione civile per la provincia di Brescia. Questo l'elenco degli enti beneficiari con importo e, tra parentesi, il tipo di intervento:

- Angolo Terme: 31.961,44 (danni da evento alluvionale)

- Borno: 4.824,31 (erosione spondale e danni a viabilità)

- Borno: 9.648,63 (ostruzione causata da detriti) - Borno: 9.648,63 (occlusione tombotto in Località Pasen)

- Darfo Boario Terme: 58.026 (danni vari da evento alluvionale)

- Provincia di Brescia: 244.248,42 (rifacimento muro a monte della sede stradale crollata a seguito della frana a Borno)

- Utr Brescia: 89.899,32 (interventi vari Comune di Niardo località Disino)

- Utr Brescia: 49.926,71 (interventi vari Comune di Breno località Degna.

REDAZIONE 20 ago 20:26