lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Milano
di REDAZIONE 03 lug 07:21

Mezzo secolo di Regione

Ascolta

Il 7 luglio, a 50 anni di distanza dalla prima convocazione del'assemblea regionale eletta il 7 e 8 giugno precedente, una sessione speciale del parlamento regionale alla presenza del primo presidente Piero Bassetti

Martedì 7 luglio la Lombardia ricorda il 50° anniversario della nascita della Regione. Previste dalla Costituzione già nel 1948, le Regioni a statuto ordinario videro la luce nel 1970 con il voto del 7-8 giugno. Era una stagione di grande partecipazione e anche in Lombardia la percentuale dei votanti fu enorme, attestandosi oltre il 95%. Eletti gli 80 consiglieri regionali, la prima seduta consiliare si svolse il 6 luglio 1970 presso la sede provvisoria di Palazzo Isimbardi (nell’Aula consiliare della Provincia).Il trasferimento nel "Pirellone", il grattacielo progettato da Giò Ponti sarebbe arrivato solo 8 nanni dopop.

L’Assemblea elesse Gino Colombo alla Presidenza del Consiglio e successivamente Piero Bassetti alla Presidenza della Regione.Nel pirmo parlamento regionale sedevano consiglirei, appartenenti a Democrazia Cristiana (DC, 36), Partito Comunista (PCI, 19), Partito Socialista (PSI, 9), Partito Socialista Unitario (PSU, 5), Movimento Sociale Italiano (MSI, 3), Partito Repubblicano (PRI, 3), Partito Liberale (PLI, 3) e Partito Socialista di Unità Proletaria (PSIUP, 2). Quella inaugurale, ricodrano le cronanche del tempo, fu ’ una “seduta fiume”, che si svolse in un “clima di incertezza” politica,il democristiano Gino Colombo, subiro dopo la sua elezione a presidente del consilgio regionale, ricordoò cher quella che l'assemblea aveva davanti  sarebbe stato unlavoro imponente. Parole profetiche non solo per gli adempimenti immediati ma anche per il futuro. A maggior ragione oggi, in un anno sconvolto dall’emergenza sanitaria più grave dell’ultimo secolo.

Sono questi i tratti essenziali dell’inizio di una storia che in 50 anni ha attraversato, accompagnandole, le vicende di un popolo e di un territorio protagonisti di successi in campo economico e spesso anticipatori di cambiamenti sociali e politici poi verificatisi a livello nazionale. Per questo e altri motivi, non ultimo la prova del Covid-19 con cui la Lombardia sta ancora facendo i conti, il ricordo dei 50 anni della prima seduta dell’assemblea regionale diventa qualcosa in più di un’occasione per un evento celebrativo, ma deve lasciare spazio a una riflessione sul senso e il futuro di un ente-cardine del sistema istituzionale della Repubblica.

Questi temi saranno infatti al centro degli interventi dei Presidenti del Consiglio regionale Alessandro Fermi e della Regione Lombardia Attilio Fontana, all’inizio della seduta consiliare di martedì 7 luglio, dedicata tra le 10 e le 11 all’anniversario. La scaletta dell’evento, al quale sono stati invitati gli ex Presidenti del Consiglio regionale, prevede anche l’intervento del primo Presidente di Regione Lombardia, Piero Bassetti. Accanto al banco della Presidenza verrà esposto il Gonfalone di Regione Lombardia. Poco prima dell’inizio dell’evento, verranno inaugurati i primi pannelli di una mostra storica la cui completa esposizione e apertura al pubblico sono in calendario per il mese di ottobre.

REDAZIONE 03 lug 07:21