lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Roma
di REDAZIONE 05 ott 08:04

Paolo VI: un WebDoc sino al 14 ottobre

Vatican News e sulle piattaforme social dello stesso portale propongono il documentario multimediale "Paolo VI, un uomo, un Papa, un Santo" per favorire la conoscenza di specifici aspetti della vita e del pontificato di papa Montini in vista dell'ormai imminente canonizzazione. Nella prima puntata di ieri spazio a Concesio e alle attese del vescovo Tremolada e della Chiesa bresciana

È online da ieri su Vatican News e sulle piattaforme social dello stesso portale il WebDoc (un documentario multimediale) a puntate intitolato ‘Paolo VI. Un uomo, un Papa, un Santo’, realizzato volontà del Dicastero per la Comunicazione della Santa Sede per presentare in 12 episodi che arriveranno sino al 14 ottobre, giorno della canonizzazione, specifici aspetti della vita e del pontificato di papa Montini.

Prodotto da Vatican Media e Officina della Comunicazione, il ciclo ha attivato una fitta rete di collaborazione sul territorio coinvolgendo l’Arcidiocesi di Milano e la Diocesi di Brescia, le quali rilanceranno la collana mediante i rispettivi canali informativi, nonché realtà private.

Sulla scia del risultato ottenuto con la serialità su Giovanni XXIII in occasione della “Peregrinatio” delle spoglie del Santo a Bergamo e Sotto il Monte, il nuovo WebDoc accompagnerà la canonizzazione di Paolo VI con l’obiettivo di stimolare la conoscenza di Montini a partire dall’ambiente digitale. In linea con le attuali abitudini di consumo multimediale, la serie si articola in brevi video clip basate su aneddoti e testimonianze da parte di rappresentanti del mondo della Chiesa e della cultura con l’aggiunta di audio e foto tratti dagli archivi.

La narrazione, con la consulenza dello storico della Chiesa, Marco Roncalli, prende le mosse dall’attesa per l’evento a Brescia e Concesio con il vescovo della città lombarda, mons. Pierantonio Tremolada, del parroco del paese natale di Montini, mons. Fabio Peli, e di alcuni membri della comunità locale. Si prosegue con padre Antonio Marrazzo, postulatore della causa di canonizzazione di Paolo VI; mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano; mons. Filippo Santoro, Arcivescovo di Taranto; Andrea Riccardi, storico e fondatore della Comunità di Sant’Egidio.

Il giornalista Rai Tito Stagno ricorda l’allunaggio del 1969 che Paolo VI seguì in diretta televisiva, mentre l’attore Gigi Proietti riflette sull’essere artista oggi anche sulla scia dei numerosi interventi del Pontefice bresciano sull’argomento. Tra gli altri momenti significativi anche la visita all’Onu del 1965; la messa di Natale celebrata sempre nello stesso anno con gli operai del polo siderurgico di Taranto; l’impegno per la liberazione di Aldo Moro e altro ancora.

Nella prima puntata, online ieri, il Webdoc “Paolo VI, un uomo, un Papa, un Santo” ha raccontato le attese di Concesio e della Chiesa bresciana per la canonizzazione del 14 ottobre, con l’emozione di mons. Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia e mons. Fabio Peli, parroco del paese natale di Papa Montini. Nella puntata c’è anche il racconto delle iniziative realizzate nel Bresciano in vista della tanto attesa canonizzazione di Paolo VI in calendario il prossimo 14 ottobre in Vaticano.

Nella puntata online da questa mattina, invece, il postulatore della Causa di canonizzazione, padre Antonio Marrazzo, racconta fuori dai cliché la figura di Paolo VI, uomo di un’umanità pari della celebrata intelligenza. Il simbolo? La stola del suo ritratto ufficiale, il segno del sacerdozio che Papa Montini mostrò sempre a grandi e piccoli del mondo.

REDAZIONE 05 ott 08:04