lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 03 mag 17:39

Il Festival non si è fermato

Su iniziativa del direttore artistico Pier Carlo Orizio una proposta musicale da seguire sulle pagine social

Il 25 e 26 aprile scorso si sarebbe dovuto alzare il sipario della 57ª edizione del Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, ma come noto l’emergenza coronavirus ha disposto diversamente. Pier Carlo Orizio e la sua squadra, però, non si sono persi d’animo e vista l’impossibilità di portare il pubblico a teatro, hanno pensato di incontrarlo nelle loro case.

Concerto. Con computer, tablet e smartphone gli appassionati hanno avuto modo così di seguire il concerto della Filarmonica del Festival diretta da Pier Carlo Orizio con solista Francesco Piemontesi, registrato a Teatro Grande l’anno scorso, in apertura dell’edizione numero 56 del Festival dedicato ai compositori romantici Johannes Brahms e Robert Schumann. “Proporre questo concerto – ha commentato Pier Carlo Orizio – è stato un modo per valorizzare la nostra orchestra, composta per la maggior parte di giovani professionisti, che oggi stanno soffrendo in modo particolare. Spero che, di pari passo con il Festival, verranno adottate al più presto misure di sostegno per il mondo delle orchestre come la nostra”.

Clip. L’iniziativa del Festival, però, non si è limitata solo alla proposta sulle sue pagine social (Facebook e Instagram) del concerto del 25 aprile. Proprio da Brahms e dal suo Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra partirà un viaggio che terrà compagnia agli affezionati del Festival fino a metà giugno. Ogni sabato mattina, infatti, Pier Carlo Orizio proporrà al pubblico un commento, aneddoti e aggiornamenti sulla situazione del Festival, a cui seguirà un movimento del concerto. E dopo Brahms sarà la volta di Schumann, con la Sinfonia n.4. Con questo pezzo la Filarmonica e il suo direttore principale hanno raccolto ottime recensioni dalla critica e dal pubblico in occasione della prima tournée italiana dell’orchestra.

Calendario. Tutti i movimenti saranno fruibili sul canale YouTube in una playlist dedicata fino all’ultima puntata del 13 giugno. Questo il calendario: 2 maggio: Brahms, Allegro appassionato; 9 maggio, Brahms, Andante; 16 maggio, Brahms, Allegretto grazioso; 23 maggio, Schumann, Moderatamente lento, Vivace; 30 maggio Schumann, Romanza: Moderatamente lento; 6 giugno Schumann, Scherzo (Vivace), Trio; 13 giugno Schumann, Lento, Vivace, Più presto. A chiudere questo percorso, per tutta la giornata di domenica 14 giugno sarà online sul canale di YouTube del Festival il concerto completo.


REDAZIONE 03 mag 17:39