lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di GIANLUCA MANGERI 04 giu 15:30

Non avere paura

Più ti affidi, più cresce in te la fiducia in Dio e la paura non solo si ridimensiona ma si trasfigura

“Più ogni di ogni cosa degna di cura custodisci il cuore perché da esso sgorga la vita” (Pv 4,23). Questa raccomandazione dal libro dei Proverbi ti dice quanto sia fondamentale custodire il tuo cuore. Il “Cuore” nella bibbia è il centro della persona, là dove tutto converge: i pensieri, i sentimenti, le decisioni, la volontà, la relazione con te stesso/a e con Dio. Per questo il cuore è un facile bersaglio attaccabile da tanti nemici, da tanti ladri che vogliono entrarvi per inquietarti, rubarti la pace e impedire alla vita di sgorgare. Uno dei ladri più insidiosi è la paura. Soprattutto in questo periodo si aggira, pericolosa, cercando le sue vittime.

C’è la paura del contagio e della malattia, la paura di contagiare, la paura di persone “sospette”, la paura di uscire fuori casa, la paura di un futuro incerto e precario, la paura di un “ritorno” a quello che è stato. La paura può avere effetti devastanti: una volta entrata nel cuore lo paralizza, toglie l’energia e la creatività, genera ansia, accelera l’impulsività, fa prendere decisioni frettolose e sbagliate, ingigantisce il negativo, toglie la lucidità e l’obiettività, fa esprimere giudizi affrettati ed incoerenti. Se la lasci entrare fa lei da padrona e ti può portare a fare ciò che mai vorresti: ti rende scontroso/a, litigioso/a, ti porta a prendere distanze e frantumare legami. Contro questo subdolo e pernicioso ladro puoi contare su un potente alleato e difensore: lo Spirito Santo. Con Lui puoi bloccare la porta alla paura. Se lo invochi Lui ti custodirà. L’efficacia del blocco dipende dalla tempestività con cui lo chiami e dalla fiducia che nutri nel suo intervento. Non appena ti accorgi che il ladro è alla porta puoi ripetere: “Vieni Santo Spirito custodisci il mio cuore e blocca le porte a questa paura (dalle un nome)”.

Tuttavia non scoraggiarti se nonostante questo la paura prende ancora piede e si espande in te. Non stancarti di invocare lo Spirito perché lui trasforma tutto ciò che tocca e anche la paura più grave e persistente può diventare una sorgente di vita. Più ti affidi, più cresce in te la fiducia in Dio e la paura non solo si ridimensiona ma si trasfigura: allora progressivamente potrai anche ridere delle tue paure perché la fiducia nel Signore ti sta abitando. Coraggio, il tuo Custode non si addormenta, non prende mai sonno, è sempre lì “h24”, pronto ad aiutarti a custodire il tuo cuore perché da esso continui a sgorgare la Vita.

GIANLUCA MANGERI 04 giu 15:30