lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Rovato
di MAURO TONINELLI 12 mar 09:38

Video tutorial per la catechesi

Don Giuseppe Baccanelli, curato di Rovato, dall’inizio della prima settimana di Quaresima accompagna quotidianamente il cammino dei ragazzi attraverso video-tutorial che propongono attività manuali, tipiche di laboratori, associati ad un senso e significato quaresimale, trasmessi sulla pagina Facebook dell’oratorio

Se Art Attack fosse legato al catechismo avrebbe il suo conduttore e ideatore in don Giuseppe Baccanelli, curato di Rovato. Dall’inizio della prima settimana di Quaresima accompagna quotidianamente il cammino dei ragazzi attraverso video-tutorial che propongono attività manuali, tipiche di laboratori, associati ad un senso e significato quaresimale, trasmessi sulla pagina Facebook dell’oratorio di Rovato. Lui li chiama “Catechesi per bambini in famiglia”. Come rendere concreto il senso di Quaresima, come percorso in salita, con un impegno che porta alla settimana santa? Attraverso una serie di piega-taglia-piega-scrivi e apri che genera una croce, oppure la costruzione delle api e dell’alveare con carta e gessetti in ricordo della preghiera della veglia pasquale: le api donano, infatti, la cera per il cero pasquale. E nell’alveare cosa mettere? Tanti foglietti giornalieri con scritto l’impegno quotidiano… “Visto che non c’era la possibilità degli incontri di catechismo – spiega don Giuseppe – ho iniziato con una croce che spiegava la Quaresima. Ho visto che la risposta era buona e ho deciso, anche su richiesta della gente, di mandare questi video la mattina e poi la sera arrivano i risultati dei ragazzi che ringrazio”. Una iniziativa catechistica 2.0 che raccoglie la sfida dei tempi difficili di oggi e che racconta di un legame e di una relazione che può essere coltivata anche con questi strumenti. “Era un’idea che doveva durare poco, ma vista la situazione continueremo. Sfrutto l’unico mezzo che ho. Questi video girano su gruppi Whatsapp e Facebook”. Tutto molto normale per don Giuseppe che quasi si stupisce del fatto che venga raccontato sul giornale. Le attività proposte da don Giuseppe “sono lavoretti che trovo da altri tutorial, ma – aggiunge – ci metto lo zampino catechistico”. Una presenza importante per i molti bambini e ragazzi che, insieme a genitori e nonni, hanno un appuntamento fisso nella giornata, per riempire un po’ di tempo per vivere, anche se in modo nuovo, la quaresima. E vista la quotidianità, quasi meglio dell’appuntamento settimanale.


MAURO TONINELLI 12 mar 09:38