lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MASSIMO VENTURELLI 16 apr 08:59

Ctb: ecco la stagione online

Ascolta

Con "Il trucco e l'anima" il Centro teatrale bresciano reagisce alla chiusura forzata e usa le moderne tecnologie per raggiungere il suo pubblico. Due le proposte: “BS020 Home theater. Le voci da dentro”, galleria di brevi ritratti di personaggi noti o sconosciuti del territorio bresciano, e "Il tempo delle fragole", otto produzioni che hanno fatto la storia dello stabile nell'ultimo decennio

La drammatica emergenza sanitaria che ha colpito tanto duramente l’Italia – e in particolare la Lombardia e la città di Brescia – tra i tanti stravolgimenti che ha recato alle consuetudini delle persone annovera anche la chiusura dei teatri e l’interruzione di ogni forma di spettacolo dal vivo. Cosa piccola, nel mare di sofferenza e mutamenti che la pandemia ha prodotto, ma a suo modo unica e significativa, per il valore simbolico che reca in sé.  Il Centro Teatrale Bresciano si è interrogato a lungo su come colmare questa tragica separazione perché, in questo momento, essere vulnerabili e fisicamente lontani non debba significare diventare estranei, interrompere il dialogo tra il teatro, i suoi artisti e le persone che lo amano ma, anzi, riconoscersi nell’idea che la cultura e il teatro vadano protetti e custoditi con ancora più forza, per riportarli a germogliare quando i tempi lo consentiranno nuovamente.

Con questa finalità e con l’esigenza, in questo presente incerto, di trovare anche la forza di ricominciare a immaginare, fare e raccontare, il Centro teatrale bresciano presenta “Il trucco e l’anima. Rassegna virtuale di storie, spettacoli e nostalgie teatrali”, un progetto per tenere vivo il dialogo con il pubblico, un omaggio al teatro e alla sua unicità, creatività e magica irripetibilità che prende a prestito il titolo dal saggio-capolavoro di Angelo Maria Ripellino.

La rassegna completamente online, gratuita, fruibile nei mesi di aprile, maggio e giugno secondo un articolato calendario comprende in sé due percorsi paralleli, Il posto delle fragole e Bs020. Home Theater, che raccontano due aspetti fondamentali della storia e della vocazione del Centro Teatrale Bresciano, dalla sua fondazione avvenuta ormai 46 anni fa. Da un lato la capacità di produrre grandi spettacoli con protagonisti importanti artisti della scena e con ampia diffusione in ambito nazionale, dall’altro una volontà di ricerca e dialogo con il territorio di riferimento attraverso progetti artistici, di spettacolo e culturali di riflessione e memoria sulla storia e l’identità della comunità, affidati a giovani artisti di sicuro talento.

Nel presentare “Il trucco e l’anima” il Centro Teatrale Bresciano parte dalla convinzione incrollabile che il teatro si fa a teatro con attori e pubblico; al tempo stesso, ritiene necessario in questo momento non rinunciare a suscitare passione, interesse, pensiero e anche nostalgia per l’arte teatrale e i suoi artisti.

Questo progetto è il contributo del CTB per ricostruire comunità, perché quando i tempi lo consentiranno la cultura, l’arte e il teatro non potranno sottrarsi, dovranno anzi prepararsi a correre e lottare: perché anche e soprattutto a loro, da sempre, spetta di trovare le parole giuste per capire e superare ciò che sembra non avere senso.

Con “Il posto delle fragole. 8 spettacoli Ctb dal 2010 ad oggi, 8 appuntamenti di resistenza teatrale”, il Centro teatrale bresciano propone – attingendo a registrazioni custodite nei suoi archivi – una rassegna di alcuni spettacoli di produzione allestiti negli ultimi dieci anni, particolarmente amati dal pubblico e con protagonisti grandi nomi della scena italiana da tempo di casa per lo Stabile cittadino, come Franco Branciaroli, Elena Bucci e Marco Sgrosso, Elisabetta Pozzi, Lucilla Giagnoni, Simone Cristicchi. Una possibilità unica di rivedere alcuni titoli che hanno fatto la storia recente del CTB, per emozionarsi nuovamente con indimenticabili storie.

La seconda rassegna, intitolata “Bs020 home theater. Le voci da dentro” rappresenta invece un’antologia originale e particolarissima dei progetti produttivi BS015 e BS016 Autoritratti in viaggio ed Evolution City Show, ideati e diretti da Fausto Cabra con la collaborazione drammaturgica di Marco Archetti, e con la partecipazione di grandi attrici come Franca Penone e un gruppo di bravissimi giovani attori bresciani e non solo.

Questi progetti hanno costruito negli anni un’appassionata galleria di ritratti di personaggi noti o sconosciuti del territorio bresciano, un catalogo di nomi e storie che attraversa i secoli e i luoghi per raccontare e definire i tratti distintivi della nostra comunità.

Il Centro teatrale bresciano ritiene particolarmente importante, in questi mesi in cui proprio la memoria fisica di ciò che siamo stati e siamo diventati e gli intrecci con il nostro passato sono stati così duramente colpiti e compromessi dalla perdita di tante persone anziane rendere un omaggio ai legami tra le generazioni, raccogliendo il filo della memoria e delle storie, ricominciando a intrecciarlo e a narrare, portando così avanti l’eredità, i sogni e le parole di coloro che abbiamo smarrito, ma non dimenticato.

I contenuti delle due rassegne potranno essere visualizzati gratuitamente secondo i calendari e orari dettagliati nelle schede di seguito, accedendo liberamente (senza obblighi di registrazione) alla home page del sito internet www.centroteatralebresciano.it e cliccando sull’icona “Il trucco e l’anima”.

“BS020 Home theater. Le voci da dentro” è un’appassionata galleria di brevi ritratti di personaggi noti o sconosciuti del territorio bresciano, un catalogo di nomi e storie che attraversa i secoli e i luoghi, per definire i tratti distintivi della nostra comunità. Un’antologia originale e particolarissima per raccontare le virtù di tenacia, umanità, resistenza, creatività e scontrosa modestia che caratterizzano da sempre la nostra terra.

Una webserie in 21 puntate di 15 minuti l’una che prosegue il cammino tracciato dai fortunati progetti produttivi BS015 e BS016 Autoritratti in viaggio ed Evolution City Show, ideati e diretti da Fausto Cabra con la collaborazione drammaturgica di Marco Archetti e di un gruppo di bravissimi attori.  

Nell’allestire questa edizione speciale, sono stati selezionati 20 pezzi tra i 50 che costituivano il bacino originale dei tre progetti, concentrando lo sguardo su storie e racconti di persone vissute dall’Ottocento a oggi, con due rilevanti eccezioni nel campo delle scienze e delle arti: il matematico Niccolò Tartaglia e Giacomo Ceruti, lo straordinario pittore degli umili.

Due novità, poi, per le ultime due puntate: il racconto del patriottico corteo che nel 1826 porta in gioiosa e laica processione per le vie del centro storico il simbolo di Brescia, la Vittoria alata appena scoperta – testo che troverà la sua collocazione in un nuovo progetto spettacolare che il Ctb realizzerà prossimamente insieme a Fondazione Brescia Musei – e un contributo conclusivo speciale, una sorta di bonus track, scritto appositamente per la webserie dallo scrittore Marco Archetti, già autore di alcuni spettacoli CTB di grande successo, come La storia, In piena luce e La parola giusta.

Protagonista delle 21 storie, un gruppo di bravissimi attori che hanno già partecipato agli step precedenti di questo lungo percorso alla scoperta dell’anima del territorio bresciano e a numerosi altri progetti culturali e artistici del Ctb: Alessandro Mor, Alessandro Quattro, Monica Ceccardi, Silvia Quarantini, Anna Teotti, Antonio Palazzo, Abderrahim El Hadiri, Valentina Bartolo, Mimosa Campironi, Franca Penone, Alberto Onofrietti e Francesco Sferrazza Papa.

Le 21 puntate della webserie saranno trasmesse su un canale dedicato, raggiungibile dalla homepage del sito internet www.centroteatralebresciano.itLe puntate saranno caricate ogni lunedì, mercoledì e sabato a partire dal 20 aprile fino al 6 giugno, secondo il calendario seguente. La puntata conclusiva bonus track sarà caricata domenica 7 giugno.

I contenuti saranno caricati a partire dalle 18 del giorno indicato a calendario e rimarranno sempre fruibili in seguito. Di seguito il calendario delle puntate: lunedì 20 aprile, “La famiglia Guillaume”, mercoledì 22 aprile “Niccolò Tartaglia”, sabato 25 aprile “Luigina Forcella”, lunedì 27 aprile ” Il reduce della prima guerra mondiale”, mercoledì 29 aprile “Non è un lavoro per femmine”, sabato 2 maggio “Alberto Dalla Volta”, lunedì 4 maggio “Arturo Bendetti Michelangeli”, mercoledì 6 maggio “La mia unghia del pollice”, sabato 9 maggio “Sorelle Agazzi”, lunedì 11 maggio “L’armaiolo bresciano”, mercoledì 13 maggio “Giacomo Ceruti, detto il Pitocchetto”, sabato 16 maggio “Giuseppe Zanardelli”, lunedì 18 maggio” Lord of the limes”, mercoledì 20 maggio “La farfalla di Orzi”, sabato 23 maggio “La frutta del signore”, lunedì 25 maggio “Ines tiene il tempo”, mercoledì 27 maggio “Redento Peroni”, sabato 30 maggio “Zani, osservatorio astronomico”, lunedì 1 giugno “Gli occhi di Mina”, mercoledì 3 giugno “Tito Speri”,    sabato 6 giugno “In parata per la città”, domenica 7 giugno “Bonus track”, un nuovo testo inedito di Marco Archetti scritto appositamente per BS020

La seconda proposta de “Il trucco e l’anima” è la rassegna “Il posto delle fragole”: otto spettacoli di produzione che hanno fatto la storia del Ctb nell’ultimo decennio: “La locandiera”, “Il racconto di Chimera”, “Don Chisciotte”, “Svenimenti”, “Elena”, “Il secondo figlio di Dio”, “Ottocento”, “Una bestia sulla luna”.  Sono protagonisti di questi allestimenti alcuni tra gli artisti più importanti della scena nazionale e che sono particolarmente amati dal pubblico bresciano, come Elisabetta Pozzi, Elena Bucci e Marco Sgrosso, Franco Branciaroli, Lucilla Giagnoni, Simone Cristicchi.  

Dal 5 maggio al 9 giugno, le registrazioni complete degli spettacoli saranno trasmesse su un canale dedicato raggiungibile dalla homepage del sito internet www.centroteatralebresciano.it. Ciascuno spettacolo sarà disponibile dalle 10 alle 24 solamente nei giorni indicati a calendario. Questo il calendario delle trasmissioni: martedì 5 maggio (replica venerdì 8 maggio) “La locandiera”;  martedì 12 maggio (replica mercoledì 13 maggio) “Il racconto di Chimera”, venerdì 15 maggio (replica sabato 16 maggio) “Don Chisciotte”, martedì 19 maggio (replica mercoledì 20 maggio) “Svenimenti, un vaudeville”,  venerdì 22 maggio (replica sabato 23 maggio) ”Elena”, martedì 26 maggio (replica mercoledì 27 maggio) “Il secondo figlio di Dio. Vita morte e miracoli di David Lazzaretti”, venerdì 29 maggio (replica sabato 30 maggio) “Ottocento”,  venerdì 5 giugno (replica martedì 9 giugno) “Una bestia sulla luna”.

MASSIMO VENTURELLI 16 apr 08:59