lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Correggio
di FRANCO PIOVANI 01 set 09:16

Teatro e disabilità al top

La compagnia teatrale “Tiramisù” della cooperativa Collaboriamo di Leno ha ottenuto il primo posto dalla giuria popolare del 18° Festival internazionale delle abilità differenti di Correggio dove ha partecipato con lo spettacolo “24 sfumature di bigio”

La compagnia teatrale “Tiramisù” della cooperativa Collaboriamo di Leno, ha ottenuto il primo posto dalla giuria popolare del 18° Festival internazionale delle abilità differenti di Correggio città di Carpi (Modena) dove ha partecipato con lo spettacolo “24 sfumature di bigio” che tratta dell’incontro e delle molteplici forme di colore: dagli occhi, al suono del cuore, al sapore della pelle e al calore delle mani.

“L’incontro nasce, vive di luce e poi muore, come le stelle, perché porta sempre ad un arrivederci, o a un addio; eppure, nel mezzo, ogni incontro ha tutte le sfumature della vita: un abbraccio, un dono, un’attesa contraccambiata, un aiuto, un confronto” è il commento dei promotori che hanno portato i ragazzi del Centro alla ribalta con la collaborazione degli educatori Stefania Bessi, Claudia Bessi, Mirko Costa, Giorgio Nardi, Marco Venturelli e della volontaria Regina Selvatico e diretti dalla supervisione di Massimiliano Bozzoni.

Regista e coordinatore dello spettacolo, il drammaterapeuta Alberto Ghisoni. In scena Roberto Ari, Lucrezia Bertoletti, Mauro Bertoletti, Giacomo Bertoletti, Ermanno Bresciani, Simone Zicchetti, Mariagrazia Ramus, Luigi Cigala, Sergio Elesbani, Lisa Guerrini, Davide Marini, Roberto Migliorati, Erika Ottonelli, Diego Varotto, Elisa Tomasoni, Andrea Almici, Silvana Rossi e Marco Bergamini.

Al festival di Carpi “Differenti perché unici” hanno partecipato cinque compagnia selezionate tra le migliori d'Italia; con i ragazzi della Collaboriamo, hanno preso parte le compagnie: Strabilo di Acquiterme ( Piemonte), Maltrainsem di Olgiate (Varese), l'Ovile di Reggio Emilia, Arte e parte di Terracina (Lazio).

A posteriori commentano: “Quando è stato il nostro momento l'emozione e l'adrenalina erano forti. Ci ha sorretto la serie di applausi del pubblico e della giuria e siamo riusciti a dare il meglio nella rappresentazione”. La giuria era composta da regista Giorgio Grisenti, dall'attore Giampiero Pizzol, dal docente Nicola Bonini e dai componenti della compagnia teatrale Manolibera e della cooperativa Nazareno che organizza il festival con studenti del liceo San Tommaso.


FRANCO PIOVANI 01 set 09:16