lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MASSIMO VENTURELLI 07 ott 09:01

Telaio: 20 anni di "Storie"

Presentata l'edizione 2016 della fortunata stagione di teatro per bambini e famiglie e le altre proposte della realtà affidata alla direzione artistica di Angelo Pennacchio

Si rinnova anche quest’anno, la proposta di “Storie storie storie”, la rassegna bresciana di teatro ragazzi e scuola organizzata dal Teatro Telaio. Quella di quest’anno è la ventesima edizione, ma l’entusiasmo di tutti non è invecchiato.

Struttura della rassegna e luoghi. Pur non rinunciando al carattere policentrico che caratterizza la rassegna da diversi anni, si è voluto quest’anno dare una maggiore continuità ai luoghi, utilizzando i diversi teatri in maniera più caratterizzata. Così in città le repliche domenicali saranno stavolta tutte presso il Teatro Colonna, come anche la rassegna per le scuole medie superiori Palcoscenici Superiori. Le repliche per scuole dell’infanzia e scuola dell’obbligo saranno invece presso il neo – restaurato Auditorium Bettinzoli e presso Cinema Teatro Sereno). In provincia ci saranno tre repliche scolastiche a Rezzato, mentre i comuni che parteciperanno a Storie in famiglia, ovvero la sezione domenicale di Storie storie storie saranno, Castegnato, Monticelli Brusati, Rodengo Saiano, Roncadelle, Ospitaletto, (in collaborazione con i rispettivi Comuni). Il Comune di Brescia partecipa attraverso la concessione gratuita delle sale teatrali cittadine per la maggior parte degli appuntamenti in città.

L’inaugurazione e la festa per le 20 edizioni. Primo spettacolo della rassegna che coinciderà con l’inaugurazione della sezione domenicale, quest’anno battezzata Storie in famiglie, sarà domenica 6 novembre alle 16.30 al Teatro Colonna. In scena Abbracci, uno spettacolo del Teatro Telaio già rappresentato in numerosissime rassegne e festival nazionali e internazionali, che vede come protagonisti Michele Beltrami e Paola Cannizzaro, che indosseranno le vesti, anzi le pellicce, di due panda incapaci di comunicare l’un l’altro l’affetto reciproco. Per questo dovranno frequentare, assieme al pubblico in sala, una vera e propria scuola di abbracci.

Per festeggiare l’anniversario dei 20 anni, lo spettacolo avrà ingresso gratuito per tutti i bambini e sono previste mostre, brindisi, merenda per tutti e altre sorprese.

Storie in famiglia. Storie in famiglia è la sezione di “Storie storie storie” dedicata alle famiglie e si dipanerà alla domenica dal 6 novembre fino al 12 marzo (ma potrebbero aggiungersi altre date). In scena spettacoli adatti soprattutto al pubblico dei più piccoli (a partire dai 3 anni), dai grandi classici (I tre porcellini) a titoli ispirati a problematiche moderne (Re tutto cancella, che parla delle difficoltà dell’imparare a leggere e scrivere), dal classico teatro di figura (Come Pierino diventò Pierone) alle tecniche teatrali più innovative, come il teatro non verbale (C’era 2 volte un cuore, Abbracci) e il teatro danza per bambini (Per te, una favola bianca, Il paese senza parole).

Tra le proposte va segnalata la giovane compagnia Rossoteatro, vincitrice nel 2016 del premio In Box Verde, un nuovo concorso per il teatro emergente recentemente riconosciuto dal Ministero per i Beni Culturali.

Natale a Teatro. Come di consueto, dicembre sarà il mese dedicato agli spettacoli natalizi, per le famiglie e per le scuole. Ben cinque gli appuntamenti, che animeranno i teatri di Brescia, Rezzato, Torbole Casaglia e Roncadelle, parte per le famiglie e parte per le scuole Si comincia con Sotto la neve, minuetto d’inverno il 5 dicembre, per proseguire con Pan di Zenzero, Aspettando Natale e concludere degnamente, il 6 gennaio, con La festa delle feste, recente produzione targata Teatro Telaio e dedicata al dialogo interreligioso.

Storie per le scuole e i percorsi tematici. Come sempre si è puntato ad offrire alle scuole, dalle materne alle secondarie inferiori, una selezione di spettacoli di qualità il più varia possibile per tecniche e tematiche, con diversi percorsi tematici, spesso legati a problematiche d’attualità, altre volte al programma scolastico.

Da segnalare il percorso Memorie per i più grandicelli, con lo spettacolo Sussurri ispirato al libro di Anne Lise Crobéty Il tempo delle parole sottovoce, sulla Shoa e La nave del ritorno, in occasione della Giornata del Ricordo, per parlare delle ancora poco note vicende dei Dalmati – Giuliani.

Altro progetto è Let’s speak English che vede la rappresentazione in inglese di Storia di un bambino e di un pinguino, per bambini dai 4 ai 10 anni. Spettacolo tedesco, ma senza parole e per piccolissimi è Abiti della compagnia Theaterhaus Ensemble. Spazio alle fiabe, anche rilette in chiave contemporanea, con Il pesciolino d’oro e Il brutto brutto anatroccolo e alla grande letteratura (I quattro moschettieri sbarcano in America, Il principe e il povero, Odissea) e infine una sezione dedicata alla natura con Girotondo nel bosco, Semi e La grande foresta uno spettacolo che rilegge in maniera poetica e metaforica la storia dell’ultimo lupo di Puglia.

Sconti sui trasporti. Anche quest’anno l’intera programmazione scolastica sarà inserita all’interno del progetto La scuola esce del Comune di Brescia, che vede la messa in rete delle offerte didattiche di Teatro Telaio, AmbienteParco, Museo della Scienza, Brescia Musei e Musil con la possibilità di garantire il servizio di trasporto al costo di 1 Euro alle scuole di Brescia e dell’hinterland che scelgono due percorsi nella stessa giornata. Sconti sui viaggi fino al 50% per chi sceglierà di venire a teatro in treno, sia in scolastica che in domenicale. Infine sconti sul biglietto dello spettacolo per chi verrà a teatro in domenicale con la metro o i bus di Brescia Mobilità.

Dato il successo del progetto Storie di classe, che nel corso degli anni ha portato decine di spettacoli direttamente nelle scuole che ne hanno fatto richiesta, si è deciso di ampliare la proposta. Questo sia per andare incontro alle scuole che hanno problemi di trasporto e per questo motivo devono rinunciare a venire a teatro, sia per dare una scelta più amplia alle scuole che invece possono avere accesso ad un teatro situato nelle proprie vicinanze e che in questo modo possono creare, in collaborazione con il Teatro Telaio, nuovi “poli” della rassegna. Il catalogo raccoglie 25 titoli, di varie compagnie, distinti per fasce d’età (1 – 4 anni, 3 – 7, 4 – 10, 6 – 10, 9 – 14). Le tematiche sono le più varie (le schede complete sono riportate sul sito). Le scuole interessate devono scegliere lo spettacolo d’interesse, il luogo e il periodo, mentre il Teatro Telaio verificherà caso per caso la soluzione ottimale.

Una guida per genitori ed educatori di bambini con bisogni speciali.  Altro progetto novità della stagione 2016/2017 è la Guida per genitori ed educatori di bambini con bisogni speciali (titolo provvisorio). Questo nella speranza che possa essere d’aiuto per tutti coloro che si prendono cura di bambini (o anche adulti) che hanno vari tipi di deficit sensoriale, fisico, cognitivo o relazionale nel decidere a quali spettacoli partecipare (e a quali non partecipare).

Coscienti del fatto che ogni bambino è unico ed ha esigenze uniche, abbiamo fatto del nostro meglio per raccogliere tutte le informazioni utili sugli spettacoli con l’obbiettivo di aiutare genitori ed educatori a prendere le migliori decisioni pensando al singolo caso del proprio bambino/a.La guida sarà consultabile sul sito de Il Telaio

Palcoscenici Superiori. Si tratta della sezione, nella programmazione del Telaio, dedicata alle scuole secondarie di secondo grado, il cui pubblico giunge ormai anche da fuori provincia. Si tratta di un progetto originale e innovativo il cui tratto peculiare è la sezione dedicata al teatro in lingua straniera. Attori madrelingua reciteranno infatti in inglese, tedesco, francese e spagnolo e saranno disponibili per una conversazione in lingua al termine degli spettacoli.Agli insegnanti che sceglieranno di partecipare a questi spettacoli saranno messi a disposizione i copioni e/o altro materiale didattico per preparare adeguatamente i ragazzi.

Si tratta di una vero e proprio ausilio originale alla didattica delle lingue con condizioni economiche particolari per gli insegnanti degli istituti in cui si insegnano più lingue straniere. Quest’anno si è scelto di ricorrere anche a compagnie teatrali provenienti dall’estero, come Werk 89, di Vienna, che porterà in scena uno spettacolo in tedesco ispirato alla vita di Johann Wilhelm Trollmann soprannominato Rukelie, il pugile zingaro perseguitato dal Terzo Reich, e i francesci Le vent en poupe che invece metteranno in scena, musicandole, le poesie di Victor Hugo.

Per l’inglese sarà in scena l’italiana di madrelingua inglese Annalisa Brianzi con “Instinct”, ovvero “Il signore delle mosche”. Infine lo spettacolo spagnolo sarà dedicato a Frida Kahlo, l’affascinante artista sudamericana. Conclude la proposta uno spettacolo in italiano dedicato al “Ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde, una vera e propria lezione spettacolo.

Gli spettacoli, quest’anno, proseguiranno fino a maggio. L’intero programma, le schede degli spettacoli e le indicazioni dei luoghi, si possono consultare sul sito dedicato alla rassegna: www.storiestoriestorie.teatrotelaio.it, su cui possono essere consultate anche le condizioni di prenotazione.

Ulteriori informazioni su www.teatrotelaio.it oppure Teatro Telaio 03046535. Scrivendo al Telaio è possibile inserirsi nella mailing list per ricevere informazioni direttamente sul proprio computer.

MASSIMO VENTURELLI 07 ott 09:01