lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Breno
di DAVIDE ALESSI 21 dic 16:13

Galavotti e Falocchi cittadini onorari

Il Consiglio comunale straordinario di Breno ha attribuito la cittadinanza onoraria al Direttore generale della Asst della Valcamonica, Maurizio Galavotti, e la benemerenza civica alla concittadina Monica Falocchi, volto sulla copertina del New York Times come simbolo della lotta al Covid. Nella seduta è stato adottata adottata anche la marcia “Itala” del compositore brenese Simone Salvetti. La motivazione della cittadinanza onoraria a Maurizio Galavotti sta nel fatto che ha condotto e sta conducendo la nave della sanità camuna con solida mano nei marosi della tempesta Covid, rimanendo vicino a tutta la Comunità, alle Istituzioni, ai Sindaci.

La civica benemerenza alla concittadina Monica Falocchi, caposala della Rianimazione al Civile di Brescia, deriva dal forte orgoglio che ha saputo dare alla Sanità: il suo è stato volto simbolo della lotta al Covid apparso sulla copertina del New York Times. Monica ha voluto associare alla benemerenza tutti i colleghi. Il Consiglio ha anche votato l’adozione della marcia “Itala” del compositore brenese Simone Salvetti, a 150 anni dalla nascita, con un omaggio alla banda della cittadina che quest’anno avrebbe dovuto festeggiare i 170 anni di vita. L’inno deve essere suonato sull’attenti in tutte le cerimonie ufficiali del comune, come recita la delibera. In questo modo Breno ha voluto onorare anche la propria Civica Banda Musicale, nata nel 1850: i festeggiamenti per i 170 anni sono solo rimandati, ma la gioia commovente di riprendere a suonare insieme, partendo proprio dalla “Marcia Itala”, è stata grande. 

DAVIDE ALESSI 21 dic 16:13