lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Marcheno
di EDMONDO BERTUSSI 19 giu 10:34

Comunità in festa per i SS. Patroni

Le manifestazioni, in programma sino al 29 giugno, si sono aperte con un gesto dall’alto valore simbolico: la “consegna” ai fedeli delle chiavi di S. Pietro

I SS. Pietro e Paolo sono i patroni della Parrocchia di Marcheno retta da don Maurizio Rinaldi. S.Pietro, nella tradizione, è raffigurato con in mano le chiavi del Paradiso come nella bella statua lignea che un tempo, con quella di S.Paolo con la spada, faceva bella mostra di sé sulla facciata della Chiesa, ora restaurate e messe al sicuro nell’edificio sacro. Le feste patronali, organizzate dal Consiglio pastorale parrocchiale con l’apposito comitato fino al 29 giugno, si sono aperte con un gesto dal forte significato simbolico: la consegna durante le messe festive della settimana scorsa di una piccola chiave unita all’immagine con la prima lettera di S.Paolo ai Corinzi con l’elogio del primato della Carità chiusa col motto “La Carità è la chiave”. È seguita, sabato, la visita alla Basilica di S.Pietro in Ciel d’Oro a Pavia ed alla Certosa di Parma.

Con base all’oratorio nel grande tendone mobile ampliato con due aggiunte e con annesse attrezzate cucine, si è svolta martedì sera la serata delle famiglie con la celebrazione della S.Messa e, a seguire, la tombolata. Molteplici gli eventi quotidiani che si protranno sino alla fine delle feste: divertimento con giochi gonfiabili e calcio saponato per ragazzi, musica e stand gastronomico nel tendone. Mercoledì si è svolta la rappresentazione teatrale, nata grazie alla collaborazione con l’Amministrazione, dello spettacolo “Paese mio che stai sulla Collina” animata dall’attrice Paola Rizzi. Giovedì 21 giugno è invece in calendario la serata dedicata al Karaoke. Il giorno successivo, l’apertura nel saloncino dell’oratorio alle 19, della mostra di icone, che rimarrà aperta fino a domenica, presentate dall ‘esperto Giuseppe Biasi. Sabato spiccano alle 17 i primi vespri delle solennità, esposizione delle statue dei Santi e S.Messa alle 18. Domenica la festa della terza età: alle 10.30 la Messa solenne con gli auguri ai SS. Pietro e Paolo, scambio doni tra Parrocchia e Amministrazione e pranzo comunitario offerto ai nati negli anni 1950 e precedenti allietati dalla fisarmonica di Valter Camedda. La sera orchestra e estrazione lotteria. Si conclude il 29 alle 20.30 con la S. Messa presieduta da don Giuseppe Albini, già vicario a Marcheno ora parroco a Orzivecchi e atto di affidamento della comunità ai Patroni.

EDMONDO BERTUSSI 19 giu 10:34