lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Inzino
di EDMONDO BERTUSSI 22 mag 11:48

Dalla Valle al Perù con Mato Grosso

Oltre trecento persone hanno risposto alla chiamata di tre giovani volontarie del gruppo solidale in partenza verso il Sud America

Monica Fontana, Benedetta Sosta e Sabrina Scassa sono tre giovani della comunità gardonese, due delle Parrocchia di S.Giorgio ed una di quella di S.Marco, volontarie dell’Operazione Mato Grosso, da anni impegnate rispettivamente nei gruppi di Lumezzane, Gardone e Valsabbia nelle riunioni e nelle campagne di raccolta carta, rottami ecc.

Ricavato. Il ricavato delle iniziative va a sostegno dei volontari del Mato Grosso in Sud America. Anche le giovani volontarie sono in procinto di partire per il Sud America. Andranno insieme sino a Lima, in Perù, poi una raggiungerà l’Ecuador e un’altra il Brasile: vi resteranno sei mesi ad operare sul campo con i volontari Omg italiani e stranieri. Non volevano partire a mani vuote. Quindi, sostenute dai loro gruppi, si sono impegnate in diverse iniziative. L’ultima all’Oratorio di Inzino, che ha messo a disposizione sale e attrezzature, invitando gli amici ad un atto di generosità. Hanno quindi organizzato uno spiedo solidale il cui ricavato andrà a favore delle popolazione sud americane. Oltre trecento amici hanno risposto alla “chiamata”. Sabrina Scassa è la più giovane: 20 anni, diploma di scuola superiore a Gardone come Monica. La prima si è poi iscritta a Scienze dell’Educazione a Bergamo e la seconda al corso di laurea in Educazione Professionale a Brescia. Benedetta si è laureata a febbraio in psicologia dopo il diploma di geometra. Sono felici. Spiegano che attraverso questo viaggio realizzano il “sogno” di operare direttamente all’estero, un “sogno” maturato in anni di impegno nella Valle.

Esame. “Sarà come affrontare un esame di laurea – spiegano – mettendo alla prova le nostre convinzioni, idee e capacità di servizio ai poveri ricevendo, come compenso, una grande esperienza di crescita personale, contando nell’aiuto degli amici dall’Italia”.

EDMONDO BERTUSSI 22 mag 11:48