lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Lumezzane
di REDAZIONE 04 dic 09:30

Madre Courage, la Paiato in scena

Ascolta

Oggi in programma al teatro Odeon, alle 20.45, 'In madre Courage e i suoi figli', importante opera teatrale di Bertholt Brecht, la Paiato sarà protagonista

Oggi alle 20.45 è in programma al teatro Odeon l’opera teatrale di Bertholt Brecht “In madre Courage e i suoi figli”, in una traduzione di Roberto Menin.

La protagonista, madre Courage, verrà interpretata da Maria Paiato, una delle più grandi attrici della scena italiana, che ha meravigliato il pubblico, ormai affezionato, in numerose interpretazioni, da La Maria Zanella a Erodiade, Anna Cappelli, Amuleto e Stabat Mater. Affiancherà la Paiato una compagnia di bravi attori: Mauro Marino, Giovanni Ludeno, Andrea Paolotti, Roberto Pappalardo, Anna Rita Vitolo, Tito Vittori, Mario Autore, Ludovica D'Auria, Francesco Del Gaudio.

Regia e drammaturgia sono affidati a Paolo Colletta, che dirige una nuova versione dell’opera, considerata uno dei capolavori brechtiani, trasformando le celebri canzoni di Brecht e le musiche di Paul Dessau in una travolgente sequenza di brani dallo stile eclettico, dal suono classico contemporaneo all’elettronica, con il contributo del sound designer Massimiliano Tettoni.

Brecht scrisse Madre Courage nel 1938, quando era in esilio, alla vigilia della Seconda guerra mondiale. L’azione si svolge durante la guerra dei trent’anni e nel corso di 12 anni, rappresentati in 12 scene. La protagonista, Anna Fierling, è una vivandiera madre di tre figli, che cerca di sopravvivere, o meglio di fare buoni affari, seguendo l’esercito per vendere la sua merce ai soldati. Neppure la morte dei figli, che pure la farà sprofondare nel dolore, convincerà la donna a ripudiare la guerra come male supremo. L’identità femminile in Courage si scardina dai modelli tradizionali e dall’obbligo di una responsabilità materna infinita ed eterna.

Brecht, nutrito anche dai ricordi della Grande Guerra, compone un’opera definitiva sulle guerre di tutti i tempi.

REDAZIONE 04 dic 09:30