lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Inzino
di GIUSEPPE BELLERI 05 set 11:42

Tempo di Settembre inzinese

Le manifestazioni sono iniziate il 27 agosto e continueranno sino al 6 settembre: ogni sera la presentazione di un esempio di santità vissuta

“Agli inizi degli anni cinquanta…partimmo dalla devozione alla Madonna del Castello, la Festa accettata da tutti, frutto di una tradizione sentita. Si trattava di proporre la comune venerazione della Madonna come centro di una serie di manifestazioni che esprimessero la comprensione e l’attaccamento del popolo inzinese alla Vergine e al patrimonio di cultura e fede cristiana”. Cosi ricorda don Nicola Bragadina, che inquadra gli albori del Settembre Inzinese che ora viene promosso col motto di “Arte, cultura, folclore e sport”. Il “Settembre Inzinese” avrà il suo apogeo sabato 12 ottobre con la 26ª rassegna di canti corali: ci sarà il coro misto “Madonna di Calchere” di Agnosine, il coro femminile “ControCanto” e il coro della montagna “Inzino”. Ma le manifestazioni sono già iniziate il 27 agosto con le “Messe in contrada” che continueranno fino al 6 settembre: ogni sera presentazione di un esempio di santità vissuta.

Il programma. Sabato 7 settembre, dopo la S. Messa nella Chiesa parrocchiale, presieduta da mons. Domenico Sigalini, vescovo emerito di Palestrina, ci sarà la solenne Processione per le vie della cittadina; nel pomeriggio, nella saletta civica di via Volta, sarà inaugurata la mostra “Le luci del paesaggio!” del pittore Antonio Pagnotta. Domenica 8, al termine della Messa delle ore 11 nel Santuario, con la presenza di don Angelo Gelmini, vicario episcopale per il clero, verrà benedetto il quadro di S. Paolo VI. Venerdì 13, dal tardo pomeriggio, la Cooperativa Andropolis festeggerà i suoi 30 anni (300 persone a cui da lavoro). Martedi 17 nel cortile della canonica, alle 21, il Treatro terre di confine presenta “El ciél sö la to pèl”, tre brevi narrazioni per raccontare la Valle Trompia. Mercoledi 18 nel teatro tenda l’alpinista Daniele Rosa proietta “Tutte le Ande”. Sabato 21 alle 17, nella sala civica, Alessio Tanfoglio presenterà il libro” Stagioni, racconti e personaggi di Inzino”. Altri due eventi musicali nella chiesa parrocchiale: sabato 28 alle 21, il Gruppo bandistico gardonese “Cico Gottardi” darà il Concerto d’autunno e sabato 5 ottobre alle 20.45 ci sarà un concerto dell’Orchestra di mandolini e chitarre “Il Plettro”. Menzioniamo, a conclusione, l’evento di domenica 15. Nel teatro tenda, alle 19.30, ci sarà “L’apericena col missionario”: saranno 15 i religiosi e laici che siederanno ai vari tavoli così da fare dei discorsi più profondi e non i soliti frivoli e leggeri; chissà che a qualcuno scappi la voglia di diventare missionario. Più tardi, alle ore 21.30, ma presso il Cinema teatro, sarà offerto lo spettacolo teatrale “Irene” dalla Compagnia teatrale “Controsenso Teatro” (a seguire l’incontro con gli attori e il regista): una rappresentazione liberamente tratta dalla vita di suor Irene Stefani, missionaria in Kenya beatificata nel 2015; una vita semplice e silenziosa, di esempio e di carità.

GIUSEPPE BELLERI 05 set 11:42