lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di MASSIMO VENTURELLI 11 giu 07:41

Brescia ha scelto ancora Del Bono

Con il 53.9% dei consensi il sindaco uscente è stato riconfermato alla guida di palazzo Loggia. Il risultato evidente sin dall'avvio dello spoglio

Emilio Del Bono, con 44.237 voti pari al 53,9% dei consensi espressi dai bresciani, è stato riconfermato alla guida della città. Il risultato supera anche le più rosee previsioni dello stesso sindaco e della coalizione di centro-sinistra che ha sostenuto la sua corsa verso la riconferma.

Sin dall'apertura delle urne per lo spoglio è parso evidente che il risultato poteva essere di quelli sorprendenti. Il divario tra Emilio Del Bono e Paola Vilardi, candidata del centro-destra, è stato sin da subito ampio, con percentuali a favore del sindaco uscente che lasciavano intendere che i bresciani il 24 giugno avrebbero poturto tranquillamente andare al lago o in uno dei tanti parchi cittadini a godersi il sole d'estate.

Per tutto lo spoglio non c'è stata parte della città in cui il consenso di Emilio Del Bono sia sceso sotto la soglia del 50%, anche nel centro storico dove, tradizionalmente, il centrodestra ha sempre viaggiato alto.

E così, a poco più di quattro ora dalla chiusura delle urne è arrivata la conferma: Brescia ha scelto nuovamente Del Bono come sindaco. Importante, passando poi, all'analisi delle preferenze andate ai partiti, il successo del Pd che, con il 35% dei consensi (il 10% in più rispetto al già significativo risultato delle politiche del 4 marzo scorso) è il primo partito della città, capace di staccare di 10 punti percentuali la Lega di Salvini.

Senza percedenti, invece, la debacle di Forza Italia ferma al 7,6%; praticamente insignificante anche il risultato del Movimento 5 Stelle che ha superato di poco il 5% dei voti, ben lontano da quel 18% dei consensi ottenuto alle politiche del 4 marzo scorso.

Per quanto riguarda la percentuale dei votanti anche Brescia, con poco più del 57% degli aventi diritto che si sono recati alle urne, ha segnato un calo come in tutto il resto del Paese.

Sin dall'avvio dello spoglio ogni partito e formazione politica ha avviato un'analisi dei risultati. Facile immaginare che soprattutto nella coalizione che ha sostenuto Paola Vilardi saranno molti gli elementi di valutazione, così come in casa del Movimento 5 Stelle.

Questi, comunque, i dati definitivi di Brescia:  Emilio Del Bono (53,92%): Partito Democratico, 34,67%; Lista civica - Del Bono Sindaco, 6,67%; Lista civica - Castelletti Brescia per passione, 5,56%; Sinistra - A Brescia, 3,23%; Lista civica - Brescia 2030, 2,20%; Lista civica - Del Bono 2.0, 0,77%. Paola Vilardi (38,04%): Lega, 24,19%; Forza Italia, 7,49%; Fratelli d'Italia, 3,29%; Lista civica - X Brescia civica, 1,86%; Unione di Centro, 0,96%; Il Popolo della Famiglia, 0,74%. Guido Ghidini (5,45%): Movimento 5 Stelle 5.59%; Alberto Marino (0,77%): Potere al Popolo, 0,86%; Laura Castagna (0,69%), Forza Nuova, Azione sociale 0,71%; Lamberto Lombardi (0.45%): Pci 0,46%; Davide De Cesare (0,37%): Casapound Italia, 0,39%; Leonardo Peli (0,27%): Lista civica- Il Bigio Pro Brixia 0,26%.

  

MASSIMO VENTURELLI 11 giu 07:41