lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di REDAZIONE 10 dic 13:52

Carcere: servono risposte urgenti

"La situazione penitenziaria italiana - scrive Luisa Ravagnani, garante dei detenuti, in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’Uomo - è caratterizzata da anni da una serie di problematiche che mettono la salute dei detenuti e del personale penitenziario a serio rischio e riducono fortemente l’efficacia rieducativa cha la pena dovrebbe avere".

Come sottolinea la Garante dei diritti delle persone private della libertà personale "l’attuale emergenza pandemica ha nuovamente e pesantemente acceso i riflettori sulle celle sovraffollate che caratterizzano la maggior parte degli istituti di pena, Brescia compresa e ha da più parti spinto a richiedere interventi urgenti per proteggere la salute dei detenuti. È evidente che sia necessario, ora più che mai, ripensare il carcere e renderlo, una volta per tutte, luogo nel quale la salute non sia posta in secondo piano".

Per questo, l’Ufficio del Garante dei detenuti, la Camera Penale di Brescia e diverse realtà del territorio, si rivolgono alla comunità bresciana proponendo di condividere una iniziativa organizzata  il 12 dicembre alle ore 12, facendo pervenire alla casella di posta del Ministero della Giustizia (protocollo.gabinetto@giustizia.it ) un messaggio con il seguente testo

chiediamo risposte urgenti per il carcere.

"Con la speranza che il Ministro sia raggiunto da numerosissime richieste da Brescia, ringraziamo fin da ora - conclude Ravagnani - tutti coloro i quali decideranno di darci una mano a portare avanti la battaglia per un carcere umano".

REDAZIONE 10 dic 13:52