lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Bienno
di LINDA BRESSANELLI 20 nov 14:00

Cristo Re della Valle

Ricorre domenica 22 novembre la festa di Cristo Re. A Bienno si onorerà come da tradizione con la Messa solenne delle 10.30 in cui si ricorderanno gli anniversari di matrimonio, che sarà celebrata nella parrocchiale da mons. Giovan Battista Morandini. Tutta la parte di festeggiamenti che si svolgeva da anni sul Colle della Maddalena – processione e giochi di luce attorno alla statua dorata – è stata sospesa a causa delle vigenti restrizioni legate alla pandemia. Un vero peccato, non solo per la comunità biennese, poiché il Cristo Re non è da considerarsi solo di Bienno, ma dell’intera Valle, come testimonia anche l’iscrizione che si legge ai piedi della statua. L’opera fu voluta per solennizzare la Conciliazione tra lo Stato del Vaticano e il Regno d’Italia attraverso i Patti Lateranensi e per onorare i caduti della Valle nella Grande Guerra. Il progetto fu affidato allo scultore Timo Bortolotti, i fondi arrivarono grazie al contributo della Valle e 90 anni fa esatti, nel 1930, l’imponente statua da 8,5 metri venne eretta sul Colle. Soltanto nel 2018 per la prima volta si è messo mano alla copertura dorata, rinnovandone lo splendore. Anche la chiesa è stata al centro di alcuni interventi su tetto e campanile, ma anche dei lavori di restauro degli affreschi che si trovano al suo interno. Il costo dell’intervento da parte dell’Amministrazione comunale è stato di 320mila euro. Il secondo lotto di lavori, dopo la concessione di un contributo da 40mila euro da parte della Comunità montana, interesserà a breve la Cappella di Santa Maria, dove si trovano affreschi cinquecenteschi attribuiti a Paolo di Cailina da restaurare.

LINDA BRESSANELLI 20 nov 14:00