lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di LUIGI DOMENIGHINI 12 giu 16:06

Una guida per gli adolescenti

Anche gli adolescenti come i bambini piccoli possono vivere con ansia e stress questo periodo di convivenza con il coronavirus, la cui presa - pur diminuita - non permette ancora una vita “normale”. Anche per questi l’Unicef ha diffuso una “guida” in 6 punti rivolgendosi direttamente a loro

Anche gli adolescenti come i bambini piccoli possono vivere con ansia e stress questo periodo di convivenza con il coronavirus, la cui presa - pur diminuita - non permette ancora una vita “normale”. Anche per questi l’Unicef ha diffuso una “guida” in 6 punti rivolgendosi direttamente a loro. Di seguito sono riportati in estrema sintesi. Il primo. Se le notizie allarmanti, la chiusura delle scuole, ecc., ti fanno sentire isolato e amareggiato, sappi che è del tutto normale e che questo ti aiuta a stare al sicuro e a prendere le decisioni necessarie in questo momento: non stare con altre persone o in grandi gruppi, lavare le mani e non toccare il viso, ecc. Il secondo. Fai i compiti, guarda i film preferiti, vai a dormire con un libro per trovare sollievo e equilibrio quotidiano. Utilizza fonti affidabili come i siti dell’Unicef e dell’Oms per reperire informazioni. Il terzo. I social media sono un ottimo modo per rimanere in contatto con gli amici; ma non farne un uso illimitato, non è salutare, non è intelligente, può arrivare ad amplificare l’ansia. Elabora con i tuoi genitori un programma di pianificazione del tempo che trascorri davanti allo schermo.

Il quarto. Desideri imparare a fare qualcosa di nuovo, iniziare un libro o passare del tempo suonando uno strumento musicale? Adesso è il momento per farlo. Utilizzare bene il tempo è un modo produttivo per prendersi cura della propria salute mentale. Il quinto. Alcuni di voi si dedicheranno all’arte, altri vorranno parlare con gli amici e condividere la loro tristezza per sentirsi connessi in un momento in cui non possono essere insieme di persona, altri ancora troveranno il modo per portare cibo alle mense alimentari. Importante, dunque, è fare ciò che ti fa stare bene. E, per ultimo, il sesto. Alcuni adolescenti stanno subendo bullismo a causa del Covid19. Se vedi che un tuo amico viene bullizzato, prova ad offrirgli supporto. Non fare nulla per cui quella persona pensi che siano tutti contro di lui/lei e che nessuno se ne preoccupi. Le tue parole possono fare la differenza.

LUIGI DOMENIGHINI 12 giu 16:06