lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Breno
di REDAZIONE 24 apr 12:46

25 aprile con i palloncini colorati

A Breno l’Amministrazione comunale ha pensato soprattutto di coinvolgere le generazioni più giovani: nei giorni scorsi il sindaco Alessandro Panteghini e il neo assessore Luca Salvetti hanno personalmente distribuito a tutti i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia tre palloncini tricolori, verde, bianco e rosso, insieme a matite e album da colorare e a una poesia

Sarà un 25 aprile del tutto stravolto, quest’anno, dall’emergenza Coronavirus, ma che vale comunque la pena di celebrare in tutta la Vallecamonica

A Breno l’Amministrazione comunale ha pensato soprattutto di coinvolgere le generazioni più giovani: nei giorni scorsi il sindaco Alessandro Panteghini e il neo assessore Luca Salvetti hanno personalmente distribuito a tutti i bambini che frequentano la scuola dell’infanzia tre palloncini tricolori, verde, bianco e rosso, insieme a matite e album da colorare e a una poesia. L’invito per i piccoli e stato di gonfiarli e di appenderli sul terrazzo o alla finestra di casa, recitando le rime della poesia ripresi con il telefonino dai genitori. Tutti i video così realizzati sono stati inviati in Comune e montati da un professionista brenese, che ha offerto gratuitamente la sua collaborazione, realizzando un prodotto ad alta qualità in grado di suscitare grandi emozioni.

Il video sarà messo on line e diffuso il 25 aprile, mentre alle 12 dello stesso giorno dalla torre del castello saranno lanciati nel cielo cento palloncini, ovviamente tricolori, per simboleggiare la libertà. “Siamo molto attaccati alle tradizioni – dichiara l’assessore Salvetti – e non potevamo mancare di organizzare qualcosa anche per la festa della Liberazione. Oltre alla classica cerimonia, che quest’anno purtroppo si svolgerà senza la presenza dei cittadini, ma con il medesimo coinvolgimento emotivo, abbiamo deciso di far mettere in gioco i nostri bambini. Sappiamo che, chiusi in casa da due mesi, sono spesso annoiati e stanchi: speriamo che questo piccolo gesto contribuisca a donare loro qualche momento di serenità e divertimento, oltre che un pensiero e un ricordo per i fatti avvenuti 75 anni fa”.

L’appuntamento è quindi per sabato a mezzogiorno, con gli occhi puntati sul castello (o su internet, per chi non lo può vedere, per ammirare l’originale tricolore brenese che corre in alto verso il sole.

REDAZIONE 24 apr 12:46